Emmanuel Adebayor in azione
Emmanuel Adebayor in azione

Milano, 23 aprile 2020 - "Per quelli che dicono che non faccio una donazione: è vero, non ne faccio. Molto semplice. Faccio quello che voglio, mangio quello che voglio e questa è la cosa più importante". Emmanuel Adebayor si conferma tipo assolutamente sui generis, per non dire di peggio. Protagonista già in passato di dichiarazioni alquanto rivedibili, il centravanti nativo del Tago è destinato a far discutere anche in questo caso, avendo svelato di non essere per nulla intenzionato a muoversi per aiutare economicamente il proprio paese, messo in ginocchio dall'emergenza Coronavirus. Una scelta diametralmente opposta rispetto a quella presa da più e più giocatori. 

"Se volete potete confrontarmi con Didier Drogba o con Samuel Eto’o, ma sfortunatamente non sono loro. Sono Emmanuel Sheyi Adebayor e farò sempre quello che voglio", la risposta dell'attaccante classe '84 al popolo togolese, che non sta prendendo affatto bene questa sua presa di posizione. "Ci saranno persone che mi criticheranno perché non ho creato una fondazione a Lomé. Alcuni pensano addirittura che sia stato io a portare il virus a Lomé (dato che l'ex Tottenham e Manchester City era in forza all'Olimpia Asuncion in Paraguay, ndr). È molto sfortunato, ma questo paese è così".