Andrij Shevchenko (Ansa)
Andrij Shevchenko (Ansa)

Genova, 14 dicembre 2021 - Ci sarà ancora il suo ex Milan sulla strada di Shevchenko, che trascina il Genoa agli ottavi di finale di Coppa Italia grazie alla rete firmata al 76' da Ekuban che, con l'aiuto di una deviazione di mano di Di Tacchio) decide una gara poco spettacolare tra due squadre che in campionato se la passano piuttosto male.

Le altre partite di giornata hanno visto il successo per 3-1 del Venezia sulla Ternana (reti di Heymans, Crnigoj e Forte per i padroni di casa e Pettinari per gli ospiti) e quello per 4-0 dell'Udinese sul Crotone (a segno due volte Pussetto, De Maio e Success da calcio di rigore): i veneti agli ottavi dovranno vedersela con l'Atalanta, mentre i friulani sfideranno la Lazio.

Primo tempo

 Dopo un inizio a ritmi bassi, all'8' il Genoa sfiora il vantaggio con Portanova, che tira al volo su un cross di Cambiaso: solo l'intervento di Bogdan appostato sulla linea evita il peggio alla Salernitana, che dà i primi segnali di vita al 39', quando Semper, nel giro di pochi secondi, è miracoloso su due tentativi in sequenza da distanza ravvicinata di Djuric.

Secondo tempo

Al 52' un errore di Schiavone innesca la ripartenza rossoblù conclusa da una botta di Ekuban che sfiora il palo. Al 76' è proprio il numero 20 a portare in vantaggio il Genoa con un colpo di testa (sporcato da una deviazione di mano di Di Tacchio) che capitalizza il bel lavoro a sinistra di Kallon: è di fatto il guizzo che decide una partita tutt'altro che spettacolare tra consegna al Milan la propria avversaria per gli ottavi di finale.

Leggi anche - Nazionale, Balotelli sogna il ritorno