L'Argentina è campione della Copa América
L'Argentina è campione della Copa América

Rio de Janeiro, 11 luglio 2021 - La maledizione è finalmente spezzata: l'Argentina è Campione d'America 28 anni dopo l'ultima volta. Lionel Messi ha finalmente il suo titolo con la nazionale, tanto cercato dopo quattro finali perse. Qualcosa di unico da raccontare se si pensa che la vittoria è arrivata a Rio de Janeiro contro un Brasile tecnicamente più forte e che aveva anche il vantaggio di giocare in casa, dove non aveva mai perso un'edizione della Copa. La coppa la alza Messi, dominante in tutta l'edizione, anche se il gol stavolta l'ha segnato Angel Di Maria, assente nella finale del 2014, ma finalmente protagonista oggi.

Primo tempo

La gara inizia con grande intensità e tanto nervosismo: l’Argentina per tamponare Neymar ricorre spesso al fallo con Otamendi e Paredes, nonostante e belle giocate del 10 brasiliano che inventa, tra le tante cose, anche uno spettacolare sombrero su Lo Celso. Messi ha solo qualche lampo e per questo per una volta in questa Copa América salgono in cattedra gli altri tenori: la partita si sblocca con un super lancio di De Paul per Di Maria che stoppa il pallone in maniera meravigliosa e batte Ederson con un grande pallonetto. Scena cardine di un primo tempo molto intenso in cui si aggiungono come altre occasioni una bella giocata di Messi conclusa con un tiro uscito di poco e pochi squilli del Brasile.

Secondo tempo

Nella ripresa gli animi non si placano: l’Argentina si difende a oltranza e il Brasile prova l’assedio mettendo tutte le punte a disposizione. Richarlison spostato a destra diventa un grande pericolo tanto che arriva a segnare ma viene fermato da un fuorigioco che annulla la sua rete. La resistenza albiceleste è dettata dalle parate di Emiliano Martinez che compie un grandissimo intervento sul neo entrato Gabigol, mentre i subentrati argentini riescono a fare grande densità e a spezzare il gioco con tanti falli. Messi si divora il gol del 2-0 su una grandissima giocata di De Paul, senza riuscire a trovare il tempo per tirare a Ederson quasi battuto. un errore che però non costa nulla perché nel finale l Brasile non riesce a reagire: la gara finisce l'1-0 e la festa scoppia in Argentina, 28 anni dopo quel titolo del 1993.

Leggi anche - Le parole di Mancini pre Italia-Inghilterra