Rocco Commisso (Ansa)
Rocco Commisso (Ansa)

Firenze, 24 febbraio 2021 - Delusione e rammarico: sono questi i sentimenti che traspaiono dall'intervista rilasciata da Rocco Commisso, patron della Fiorentina, su Federico Chiesa. Il presidente viola è tornato a parlare del trasferimento dell'esterno alla Juventus, avvenuto la scorsa estate, al quotidiano La Nazione.

Commisso: "Chiesa la mia più grande delusione"

Federico Chiesa, talento della Juventus e della Nazionale Italiana, è la delusione maggiore subita da Rocco Commisso da quando l'imprenditore statunitense ha preso le redini della Fiorentina. "Mi ha deluso - afferma il patron viola - perché ogni giorno manda messaggi d'amore alla Juventus. Quando si trovava da noi, non ha mai fatto niente del genere verso la Fiorentina".

Un rapporto chiuso male, quello tra il club fiorentino e Chiesa, che la scorsa estate ha deciso di trasferirsi alla corte della Vecchia Signora. I bianconeri verseranno in totale circa 60 milioni di euro per il cartellino del calciatore, che sta esprimendo il suo potenziale a Torino e si è ambientato molto bene sotto la guida di Andrea Pirlo. Neppure la cospicua cifra incassata da questo affare ha reso meno amaro il divorzio tra Chiesa e Commisso, il quale credeva tanto nelle qualità del classe '97 e si era già lamentato qualche tempo fa di aver perso quasi totalmente i contatti con il ragazzo.

Leggi anche: Torino, altro positivo Covid. Asl: "Rischio rinvio col Sassuolo"