Milinkovic a contrasto con Deac
Milinkovic a contrasto con Deac

CLUJ-NAPOCA, 19 settembre 2019 – Comincia male l’avventura della Lazio in Europa League. I biancocelesti escono sconfitti dalla gara con i padroni di casa del Cluj. La sblocca Bastos, poi però i romeni rimontano il risultato con Deac su rigore e con Omrani. Le altre due del girone, Rennes e Celtic, si spartiscono invece la posta pareggiando 1-1.

Rivivi la diretta

PRIMO TEMPO – La Lazio dopo la sconfitta in casa della Spal, cerca di voltare subito pagina in Europa League contro il Cluj. Inzaghi lascia a casa Immobile, Radu e Luis Alberto, concedendo a Vavro, Berisha e Jony l’occasione di esordire dal primo minuto. I biancocelesti partono forte come al solito: all’11esimo la prima grande occasione con un cross perfetto di Jony che pesca Milinkovic. Il colpo di testa è perfetto, ma Aurlaskis si allunga compiendo il primo miracolo della sua partita. Al 25esimo la sbloccano i capitolini, ancora con un cross dell’ispirato Jony: stavolta l’inserimento è di Bastos che arriva con i tempi giusti e trafigge Aurlaskis. La Lazio ha l’occasione di chiuderla cinque minuti più tardi con Lazzari, che si infila come una freccia nella difesa del Cluj, raccogliendo un lancio lungo di Milinkovic, ma poi clamorosamente davanti alla porta spara altissimo. Gli uomini di Inzaghi sembrano avere in mano la gara, il Cluj, mai pericoloso, non crea fastidi a Strakosha. Al 40esimo però, un episodio cambia la partita: su un corner a favore dei romeni, Leiva e Djokovic si trattengono in area sbilanciandosi a vicenda. L’arbitro non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri Deac spiazza Strakosha, beffando la Lazio e mandando negli spogliatoi le due squadre sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO – Nella seconda frazione i fantasmi della sfida con la Spal sembrano rimaterializzarsi. La Lazio entra in campo stanca e senza idee, sbagliando molto. Il Cluj prende coraggio e crea le occasioni migliori. La prima al 51esimo, quando Bastos manca un intervento facile servendo un assist involontario a Omrani, che però davanti a Strakosha si fa ipnotizzare calciando largo. Al 75esimo l’attaccante ha un’altra occasione, tiro di prima intenzione in area che sbatte sulla traversa e torna in campo. Strakosha esce ma combina un pasticcio mancando l’appuntamento col pallone, che Omrani di testa riesce ad indirizzare verso la porta sguarnita. Risultato ribaltato e Cluj in vantaggio. Inzaghi è arrabbiato e prova a scuotere i suoi inserendo Cataldi, Lulic e Adekanye. L’unica occasione però arriva al 90esimo con un cross di Lulic che pesca Cataldi in area. Tiro di prima intenzione sul primo palo, ma Aurlaskis è bravo a respingere con i piedi. È l’ultimo sussulto di una gara che volge lentamente al termine.

Il tabellino

Cluj (5-3-2): Arlauskis 6; Peteleu 6.5, Burca 5.5, Boli 5.5, Cestor 6, Camora 6; Bordeianu 6, Djokovic 6.5, Paun 6.5 (39'st Culio sv); Traore' 5.5 (1'st Omrani 7), Deac 6.5 (45'st Golofca sv). In panchina: Fernandez, Pascanu, Susic, Luis Aurelio. Allenatore: Petrescu 6.5.

Lazio (3-5-2): Strakosha 5.5; Vavro 5.5, Acerbi 6, Bastos 6.5 (35'st Adekanye sv); Lazzari 6, Milinkovic-Savic 6, Leiva 5.5, Berisha 5.5 (22'st Cataldi 5.5), Jony 6.5 (35' st Lulic sv); Caicedo 5, Correa 5. In panchina: Proto, Patric, Luiz Felipe, Parolo. Allenatore: Inzaghi 5. ARBITRO: Daniel Stefanski (Polonia) 6.

Reti: 25'pt Bastos, 41'pt Deac, 30'st Omrani.