Antonio Conte, due anni e altrettanti titoli al Chelsea
Antonio Conte, due anni e altrettanti titoli al Chelsea

Londra, 12 luglio 2018 - La telenovela Antonio Conte-Chelsea sta per volgere alla conclusione. Il club londinese infatti ha ormai formalizzato l'esonero del tecnico leccese, sulla panchina dei Blues da due stagioni, nelle quali ha vinto una Premier League e una FA Cup. Un'uscita di scena dorata per l'ex Juventus, che fino a quando non avrà ottenuto un altro incarico verrà stipendiato dalla società di Roman Abramovich, che dovrebbe sborsare attorno ai 10 milioni. Un passaggio, quello del licenziamento di Conte, necessario per poter annunciare il nuovo allenatore, quel Maurizio Sarri messo in preallarme da tempo dagli inglesi.

E' lui la scelta del Chelsea, anche se manca ancora qualche dettaglio da risolvere prima dell'annuncio ufficiale, come raccontato in giornata dall'avvocato del Napoli, Mattia Grassani. "Ancora non ci siamo. Dovete portare pazienza, work in progress. E' un accordo complesso, a livello di testi e tecnicalità - chiarisce - Non è basato solo sul via libera dal Napoli al Chelsea. Non si è concretizzato ancora nulla perché De Laurentiis sta curando tutti nei minimi particolari e detta la linea anche a me. Non vuole lasciare nulla al caso neanche per il futuro. Quando un allenatore cambia squadra la tendenza è portarsi dietro 1-2 fedelissimi. De Laurentiis non vuole che accada questo, stiamo curando questi dettagli".

Tutto fatto invece per il passaggio di Jorginho ai Blues. Il centrocampista italo-brasiliano si trova a Londra per sostenere le visite mediche e firmare il contratto. Al Napoli andranno 65 milioni di euro totali, di cui 57 più gli 8 di bonus della clausola prevista per liberare Sarri.