Giroud (ANSA)
Giroud (ANSA)

Milano, 4 giugno 2021 - Con un colpo di teatro totalmente inaspettato fino a poche ore fa, il Chelsea ha annunciato di aver esercitato addirittura nel mese di aprile l’opzione di rinnovo per un altro anno presente sul contratto di Olivier Giroud, che sarebbe scaduto tra poche settimane. Una mossa che spariglia le carte in tavola e rischia di allontanare l’attaccante francese dal Milan, con il quale sembrava a un passo l’intesa per un contratto biennale da 4 milioni a stagione che avrebbe reso Giroud la nuova spalla di Zlatan Ibrahimovic. La scelta del Chelsea potrebbe essere dettata però anche dalla volontà di cercare di ricavare quantomeno un minimo indennizzo prima di liberarsi di un giocatore che quest’anno ha contribuito alla conquista della Champions League con sei reti segnate in otto incontri disputati.

Mossa unilaterale

Una tesi che non si discosta molto da quella dell’entourage del calciatore che ai taccuini di Calciomerfcato.com ha parlato di “mossa unilaterale” del Chelsea che però “potrebbe lasciarlo andare in caso di offerta di un altro club”. Il Milan intanto resta alla finestra in attesa di sviluppi ma pronto a virare su altri obbiettivi in caso di ulteriori ostacoli, mentre il calciatore dal ritiro della Francia, ai microfoni di RMC Sport, si è detto lusingato dalle parole di elogio spese per lui da Ibrahimovic e non ha chiuso le porte al Milan pur rinviando ogni discorso presumibilmente al post- Europeo: “Fa piacere sentirgli dire queste cose e mi piace il suo carattere e il suo modo di esprimersi. Il Milan resta un’opzione ma non voglio parlare ora di futuro”.

Leggi anche - Sarri-Lazio verso l'accordo: già previsto un incontro con Lotito