Erling Haaland (Ansa)
Erling Haaland (Ansa)

Dortmund (Germania), 18 febbraio 2020 - Il Borussia Dortmund fa sua l'andata degli ottavi di finale di Champions League e infligge il 2-1 al Psg. I tedeschi, trascinati da una doppietta di uno straordinario Erving Haaland (in mezzo il momentaneo pareggio di Neymar), battono i parigini al Signal Iduna Park e potranno così accontentarsi anche di un pareggio al ritorno in terra francese in programma mercoledì 11 marzo in cui mancherà per squalifica, tra gli altri, anche Verratti. 

Tuchel, che torna al Signal Iduna Park da avversario, lascia in panchina sia Icardi che Cavani e affida le chiavi dell'attacco a Mbappe con Di Maria e Neymar ai suoi fianchi. E' proprio il brasiliano a sfiorare il vantaggio dopo dieci minuti con una punizione dai venti metri indirizzata all'angolino ma fuori di un soffio. 
Occasione clamorosa per il BVB al 26': contropiede perfetto condotto da Sancho che calcia a giro e trova un intervento prodigioso di Navas che salva letteralmente i suoi. Al 36' Haaland riceve da Sancho un cross al bacio ma colpisce male di testa da ottima posizione, togliendo peraltro la palla dalla disponibilità di Hakimi, occasione clamorosa sprecata, ma nuovo squillo dei tedeschi che cominciano così a collezionare opportunità da gol.

Secondo tempo - Pronti-via nella ripresa e c'è uno schema da corner al millimetro dei gialloneri che libera Sancho, troppo altruista però l'ala inglese che non calcia e non trova nemmeno un compagno nel cuore dell'area, sprecando tutto. Al 20' della ripresa prova ad accendersi Mbappe con due conclusioni nel giro di pochi secondi da posizione defilata sulle quali Burki si fa trovare pronto respingendo seppur a fatica. Passano due giri di lancette e risponde Hakimi, il migliore tra le fila dei padroni di casa, con un tiro dal limite che non trova lo specchio.
A venti minuti dal termine il BVB rompe lo stallo e passa in vantaggio con il solito Erving Haaland. Azione alla mano dei gialloneri con Hakimi che mette in mezzo per Guerreiro, il cui tiro viene schermato dalla difesa e diventa l'assist perfetto per il giovanissimo norvegese che da zero metri non perdona e firma l'1-0. Sette minuti dopo Mbappè decide di accendersi e dà il via all'azione del pareggio: progressione devastante del francese che semina il panico, si infila in area e regala a Neymar l'assist per il tap-in vincente del brasiliano a porta vuota.

Signal-Iduna Park che non ha nemmeno il tempo di deprimersi: a tredici minuti dal termine ancora una volta Haaland, stavolta con una sassata dal limite, trova il gol del 2-1 e fa esplodere la marea giallo-nera sugli spalti con il suo decimo gol in Champions. Nel finale traversa clamorosa di Neymar e rete sfiorata da Hakimi, si resta cosi' sul 2-1 che tiene pero' tutto aperto in vista del ritorno.