Samu Castillejo (ANSA)
Samu Castillejo (ANSA)

Milano, 23 marzo 2020 – In un momento delicato per l’Italia e per l’Europa – che devono fare fronte con l’emergenza sanitaria dovuta al rapido dilagare del Coronavirus – Samu Castillejo,  attaccante del Milan, ha deciso di restare in Italia. Una scelta dettata anche dalla necessità di preservare la salute della famiglia che è in Spagna: “Quando la situazione ha iniziato a complicarsi qui ho deciso di rimanere in Italia per non mettere a rischio la mia famiglia – ha raccontato Castillejo a Sky Sport – che sta bene ed è in Spagna. Sono tutti un po’ preoccupati perché sono da solo ma spero di poterli riabbracciare presto”.

Nei giorni scorsi il Milan ha dovuto fare i conti con la positività al Coronavirus di Paolo e Daniel Maldini a cui Castillejo ha dedicato un pensiero: “Eravamo un po’ in apprensione per loro. Speriamo che nessun’altro di noi risulti positivo. Ho sentito Daniel e mi ha detto che sta molto meglio e quindi ci auguriamo che tutto vada per il meglio”. Lo spagnolo ha poi riservato parole al miele per mister Stefano Pioli che lo ha valorizzato con il passaggio al 4-2-3-1: “Per me è un ottimo allenatore e mi auguro davvero che possa restare anche il prossimo anno”. Castillejo ha poi concluso con un altro augurio personale: “Ho tanta voglia di rivedere San Siro pieno, di sentire l’affetto dei tifosi e ovviamente di tornare in campo”.