José Maria Callejon (Ansa)
José Maria Callejon (Ansa)

Napoli, 14 settembre 2020 - Ritornare sui propri passi più per esigenza che per ragioni di cuore: è quello che potrebbe clamorosamente fare il Napoli con José Maria Callejon, che a sua volta fatica a trovare una nuova collocazione dopo i 7 intensissimi anni trascorsi all'ombra del Vesuvio. Questione di motivazioni, di alte aspettative o chissà che altro: fatto sta che lo spagnolo è ancora sul mercato nonostante un palmares che fa gola a squadre di ogni nazionalità e rango. Dal Villarreal alla Roma, passando addirittura per il Benevento, che sogna un colpo che avrebbe del clamoroso: tutti vogliono Callejon, al punto che lo stesso Napoli riflette e non solo per "gelosia".

Le difficoltà nel trovare un degno sostituto sulla corsia destra sono sotto gli occhi di tutti. Certo, in rosa c'è già Matteo Politano, ma l'ex Inter e Sassuolo ha caratteristiche diverse dallo spagnolo, che faceva della velocità e della profondità i piatti forti della casa. Tra i profili sondati più a lungo spiccava quello di Cengiz Under, con tanto di dialoghi già imbastiti con la Roma. Tutto procedeva al meglio fino alle due battute d'arresto registrate: la prima causata dal grave infortunio occorso a Nicolò Zaniolo che sta di fatto trattenendo il turco nella Capitale almeno fino all'eventuale arrivo di un nuovo elemento dal mercato. Il secondo stop è invece di natura per così dire diplomatica: la positività al Covid-19 di Aurelio De Laurentiis ha riaperto le tensioni tra i due club nate in occasione dell'ultimo incrocio in campionato quando, a detta di quello campano, la Roma al San Paolo non rispettò tutte le procedure contenute nel protocollo.

Forse solo l'eventuale passaggio in giallorosso di Arkadiusz Milik potrebbe stemperare gli animi, ma intanto il vuoto a destra in casa Napoli resta, così come resta sul mercato Callejon. L'ambizioso Benevento non vuole farsi scappare un'occasione più unica che rara per mettere a segno un colpo che sposterebbe di molto gli equilibri nelle zone basse della classifica: un po' come successe quando Christian Maggio abbracciò la causa sannita, diventando presto uno dei cardini di un progetto vincente. Stavolta la strada per bissare il copione per il Benevento è più difficile, anche perché De Laurentiis potrebbe piazzare il colpo di coda proponendo a Callejon un altro anno di contratto, contravvenendo alla sua idea iniziale di disfarsi dello spagnolo per fare spazio a un nuovo giocatore che al momento fatica a palesarsi all'ombra del Vesuvio.