Hakan Calhanoglu (Ansa)
Hakan Calhanoglu (Ansa)

Milano, 20 ottobre 2020 – A pochi giorni dall’esordio in Europa League contro il Celtic Glasgow, una pesante tegola si abbatte sul Milan, reduce dal convincente successo nel derby: Hakan Calhanoglu – uno tra i giocatori apparsi senza alcun dubbio più in forma in questi ultimi mesi – ha infatti rimediato in allenamento un trauma distorsivo alla caviglia sinistra. Un infortunio che costringerà il fantasista turco ad almeno una decina di giorni di stop: scontata quindi la sua assenza contro Celtic, Roma e probabilmente anche Sparta Praga. Pioli, che già è costretto a fare i conti con il problema alla spalla di Ante Rebic (assente contro il Celtics e probabilmente anche contro la Roma), dovrà di conseguenza attingere dalla panchina per sostituire Calhanoglu e al momento il favorito per un posto al centro della trequarti rossonera potrebbe essere Brahim Diaz.

Presentati Hauge e Dalot

Oggi, intanto, in casa Milan è stato il giorno di Jens Petter Hauge e Diogo Dalot, gli ultimi acquisti rossoneri che sono stati presentati alla stampa: “Mi seguivano anche altri club – ha detto l’ex Bodo Glimt – però ora sono al Milan e non voglio parlare di altro. Firmare per i rossoneri è stata una bellissima sensazione. Grazie alla qualità della rosa penso che si possano raggiungere alti livelli quest’anno. Personalmente voglio far parte di questa squadra ambiziosa, superare nuovi limiti e alzare sempre più l’asticella. Speriamo sia solo l’inizio di tanti anni positivi”. Dello stesso tenore il messaggio del laterale portoghese arrivato in prestito dal Manchester United: “Quando ho firmato avevo grandi motivazioni e adesso penso solo al Milan con cui spero di fare grandi cose e raggiungere tutti gli obiettivi. Dobbiamo pensare ad una partita alla volta. Abbiamo portato a casa una bella vittoria nel derby ma ora siamo concentrati sull’esordio in Europa League. Poi penseremo al campionato”.

Leggi anche - Inter-Milan, Pioli: "Bravi a soffrire. Dedicata ai tifosi". Conte: "Dispiaciuti per il ko"