Cristiano Ronaldo (Ansa)
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Roma, 25 luglio 2021 - Dal suo rientro (o meno) nei ranghi dipende il futuro del mercato della Juventus e non solo: un eventuale 'mal di pancia' di Cristiano Ronaldo, al di là delle parole fiduciose di Pavel Nedved, significherebbe cambiare tutto in casa bianconera, dove al momento prevale l'ottimismo al riguardo anche grazie al recente sbarco del fenomeno portoghese a Torino.

Via Ramsey, dentro Pjanic?

Nulla di trascendentale, ma dati il personaggio e la situazione, anche un evento normale come il ritorno nel capoluogo piemontese e la seguente ripresa delle attività, fissata per domani, diventano motivo di notizia e riflessione. La prima è che non c'è l'eventuale addio di CR7 dietro i piani di mercato della Juve, che per dare l'assalto alla coppia Manuel Locatelli-Miralem Pjanic ha messo in conto un sacrificio ben minore: quello del mai realmente convincente (e mai del tutto integro) Aaron Ramsey, che dal canto suo già durante Euro 2020 parlava da ex senza neanche troppi rimpianti.

Bologna-Arnautovic, ci siamo

La permanenza o meno di Ronaldo è solo uno dei tanti tormentoni del mercato estivo: l'altro, per restare anche in ambito della rassegna continentale, è legato all'approdo di Marko Arnautovic al Bologna. Anche in questo caso, la giornata di domani è quella decisiva in senso positivo, con l'austriaco pronto a sbarcare nel capoluogo emiliano per rendersi magari già disponibile per il test di lusso di venerdì 30 luglio contro il Borussia Dortmund. La settimana prossima potrebbe essere quella buona anche per lo sbarco al Milan di Josip Ilicic, che si è offerto in prima persona per colmare la lacuna presente sulla trequarti rossonera.

Leggi anche - Lazio, all-in su Callejon