Cristiano Giuntoli (Ansa)
Cristiano Giuntoli (Ansa)

Napoli, 7 giugno 2020 - Un Cristiano Giuntoli a tutto tondo si è concesso oggi ai microfoni di Sky Sport 24, facendo il punto della situazione in casa Napoli: al centro dei discorsi soprattutto i tanti rinnovi che ballano sulla scrivania di Castel Volturno.

Il primo, il più vicino, è quello che prolungherà la permanenza all'ombra del Vesuvio di Dries Mertens. "Siamo piuttosto avanti con i lavori, forti della volontà reciproca di continuare insieme: lui in particolare ha sempre mostrato un grande attaccamento alla maglia al punto che non ci siamo mai totalmente allontanati nonostante qualche interessamento e, anzi, penso che a breve arriverà l'annuncio". Situazione diversa per José Callejon, a quanto pare ancora indeciso sul da farsi. "Non ci sono novità al riguardo, ma posso dire che è un professionista esemplare che, a prescindere da cosa accadrà, terminerà la stagione al meglio. Entrambi sono legatissimi a questa città che, dopo tanti anni, è diventata la loro casa". La chiacchierata si sposta poi su giocatori che invece stanno uscendo dal progetto Napoli: eppure, anche in questi casi dalle parole di Giuntoli traspare un moderato ottimismo. "Da parte nostra c'è la volontà di continuare a fare il possibile per il rinnovo di Milik, che è un ragazzo giovane che, nel peggiore degli scenari, ha comunque mercato: sarà questa l'opzione qualora non si trovasse l'accordo. Quanto ad Allan e Koulibaly - continua il ds azzurro - è prematuro anche solo parlarne: quest'ultimo però è un patrimonio della società, che quindi fa bene ad aver fissato un prezzo altissimo".

A proposito di patrimonio: chi non si muoverà da Napoli, né ora né probabilmente più avanti, è Lorenzo Insigne. "L'arrivo di Gattuso l'ha cambiato tantissimo: ha ancora due anni di contratto e al momento non c'è alcuna fretta anche perché il suo amore per la città e per la squadra è evidente". Lo stesso Ringhio è tra i principali punti all'ordine del giorno a Castel Volturno. "Siamo stati colpiti dalle sue doti tecniche e umane e c'è voglia di proseguire insieme: purtroppo il grave lutto che lo ha colpito (la scomparsa della sorella, ndr) ha cambiato le priorità di questo momento così delicato". Se sui nomi già presenti nella rosa si è leggermente sbottato, sul mercato in entrata Giuntoli glissa, preferendo rilanciare in generale le quotazioni del progetto Napoli. "Negli anni scorsi avevamo ridotto il gap con le big: adesso stiamo ripartendo e sono sicuro che lo faremo proprio nel segno di Gattuso".