Davide Faraoni a contrasto con Cristiano Ronaldo
Davide Faraoni a contrasto con Cristiano Ronaldo

Roma 18 maggio 2020 – Nato a Bracciano, cresciuto sui campi sportivi di Formello, dove ha militato per ben dodici anni indossando la maglia biancoceleste. Davide Faraoni è uno dei talenti sbocciati dal settore giovanile della Lazio. Per lui molti in passato avevano garantito un futuro certo in prima squadra. Poi però la chiamata dell’Inter e tanto girovagare, fino a Verona, dove quest’anno si è rilanciato alla grande mettendosi in mostra. Con Juric è cresciuto tantissimo, ha trovato la sua consacrazione in Serie A, attirando l’attenzione di diversi club, fra i quali propria la Lazio. Nelle ultime settimana l’asse Roma-Verona si sta intensificando.

La Lazio è interessata anche al giovane Kumbulla e in passato in sinergia con i gialloblu venne portata a termine l’operazione Caceres. Lotito e Setti hanno un buon rapporto, questo potrebbe favorire la trattativa. L’esterno classe 1991 è valutato 6,5 milioni di euro e su di lui c’è anche il Napoli. Certo è che, la Lazio a destra sembra al sicuro con Lazzari e Marusic. Quest’ultimo però, è finito nelle mire del Psg e non è escluso che possa partire. C'è poi un dettaglio da non sottovalutare: Faraoni essendo un ex del settore giovanile biancoceleste, potrebbe essere aggiunto alla lista dei calciatori cresciuti nel vivaio, insieme a Strakosha e Cataldi. Per una Lazio che si prepara al grande ritorno in Champions, quello di Faraoni potrebbe essere un colpo low cost e di sicuro affidamento.

Arrivano notizie importanti sulle condizioni di Thomas Strakosha. Il portiere albanese, aveva preoccupato per la sua assenza nel corso degli allenamenti individuali. Si parlava di una possibile frattura al piede. Niente di tutto ciò, l’estremo difensore biancoceleste sta bene, ha avuto solo un leggero dolore e si è deciso di preservarlo in questo periodo di stop forzato. Scampato pericolo quindi, se il campionato dovesse riprendere Strakosha si farà trovare pronto.