Rodrigo De Paul
Rodrigo De Paul

Milano, 24 dicembre 2020 – Il 2020 dell’Inter si è chiuso con la vittoria da grande squadra a Verona, anche se non è valsa il sorpasso sul Milan vincitore a San Siro con la Lazio. Milano torna a comandare il campionato e ora, con la partita tra Juve e Napoli da giocare, conserva 10 punti di vantaggio sui bianconeri nove volte campioni d’Italia in fila. Questo ritrovato duello con i cugini potrebbe spronare i nerazzurri a intervenire ulteriormente sul mercato di gennaio.

Via Eriksen

Il danese è ai saluti ed è difficile dire se lo si rivedrà in campo in maglia nerazzurra alla ripresa del campionato. Eriksen era assente dalla trasferta di Verona per stare vicino alla moglie e alla nascitura, ma la sua strada è destinata a separarsi da quella dell’Inter. Il mercato di gennaio è utile al club per fare cassa con un giocatore che mai si è inserito negli schemi di Conte e per Eriksen stesso di rilanciare la sua carriera. C’è l’Arsenal alla finestra per un ritorno a Londra su un’altra sponda, ma i gunners puntano anche Isco, e non è escluso che il Tottenham possa tentare di riabbracciarlo dopo un anno. L’idea è fare cassa, anche se l’ingaggio da 7.5 milioni è un peso per chiunque volesse prenderlo. Difficile, però, pensare ad un Eriksen ai margini all’Inter fino a fine stagione.

Finalmente De Paul

Da circa due anni l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta prova a prendere dall’Udinese Rodrigo De Paul. Un nuovo tentativo potrebbe essere fatto a gennaio, anche se i bianconeri difficilmente portano a termine importanti operazioni in uscita a metà anno. Ma incassando da Eriksen l’Inter potrebbe avere le risorse sufficienti per tentare l’operazione, con l’argentino che negli ultimi due anni è diventato un giocatore più totale, aggiungendo alla sua tecnica anche una certa predisposizione per le due fasi di gioco. La trattativa a gennaio resta difficile, ipotesi prestito oneroso in obbligo di riscatto, più facile a giugno, ma con un tesoretto dal mercato in uscita Marotta può avere carte per convincere l’Udinese anche in inverno. Magari inserendo una contropartita, ovvero Andrea Pinamonti. La rincorsa Scudetto passa anche dal mercato.

Leggi anche - Accolto il ricordo del Napoli, il match con la Juve si gioca