Pogba
Pogba

Bologna, 11 gennaio 2019- Il calciomercato rallenta ma non si ferma: mentre la Sampdoria annuncia ufficialmente il ritorno di Gabbiadini, le altre squadre della Serie A si guardano attorno alla ricerca del colpo perfetto non soltanto per questo inverno. Caldissime infatti sono le trattative che si concluderanno il prossimo giugno, grazie ai tantissimi giocatori in scadenza di contratto che renderanno infuocato il mercato dei parametro zero.

Uno fra questi è Andrea Ranocchia: Spalletti ormai ha deciso di non includerlo nel suo progetto, tanto da non avergli concesso neanche una presenza in questa stagione. Le strade del difensore e dell'Inter si divideranno quindi il prossimo giugno, alla scadenza del contratto che ovviamente non verrà rinnovato. Ranocchia però è già nel mirino di alcune squadre. Una di queste è il Bologna: i rossoblu infatti sarebbero interessati a puntare su un usato garantito e dalla grande esperienza come il difensore nerazzurro e avrebbero già preparato per il giocatore un triennale pronto da firmare.

Anche la Juventus è già proiettata verso la prossima estate. La folle idea spuntata in mattinata riguarda Paul Pogba, grande idolo dei tifosi bianconeri che chiedono a gran voce un suo ritorno. La proposta questa volta arriva direttamente dal Manchester United: gli inglesi sarebbero disposti a cedere il centrocampista francese, a patto che in cambio Allegri gli lasci mettere le mani su Douglas Costa, sogno proibito dei Red Devils.

Uno scambio alla pari che apparentemente accontenta entrambe le parti ma che riserva comunque degli ostacoli. Quello più grande riguarda la poca voglia della Juventus di lasciar partire il brasiliano: nonostante gli alti e bassi, i lampi di genio di Douglas Costa hanno spesso permesso ai bianconeri di dominare le partite e quindi potrebbe presto sfoderare tutto il suo potenziale trasformandosi in una vera e propria arma letale.

Per fortuna dello United c'è ancora tempo per convincere la Juve ad accettare questo scambio tra giganti. Restano invece poco più di due settimane alla SPAL per fare pressioni sul Chievo: la squadra di Ferrara infatti vorrebbe strappare ai clivensi Emanuele Giaccherini, il profilo ideale per chiudere al meglio questa stagione. I veronesi però non hanno nessuna intenzione di lasciar partire uno dei loro migliori giocatori proprio nel momento più critico, quello in cui c'è bisogno dell'apporto di tutti per evitare une retrocessione che si fa sempre più vicina.