Una seduta di allenamento della Juventus
Una seduta di allenamento della Juventus

Torino, 13 marzo 2021 - "E' stata una bella botta". Andrea Pirlo non usa giri di parole per commentare l'eliminazione dalla Champions League, un boccone difficile da digerire per la Juventus. La Vecchia Signora proverà a farlo da domani, quando sarà di scena sul campo del Cagliari. "Affrontiamo una squadra che dopo aver cambiato allenatore ha ottenuto subito degli ottimi risultati. Ci vorranno grande orgoglio e grande spirito di gruppo". Fondamentale secondo il tecnico bianconero fare quadrato dopo la delusione cocente, che ha lasciato strascichi. Fa rumore ad esempio il silenzio di Cristiano Ronaldo. "È normale che sia deluso. Ma si è allenato bene e penso abbia recuperato per giocare domani. Voci di un suo addio? Era lecito aspettarsele dopo l'altra sera, lui è il personaggio più importante a livello calcistico, però ricordiamoci che ha realizzato 90 gol con questa maglia. Può capitare che in una partita non segni". 

"I giovani non bastano"

Insomma, Pirlo vede Ronaldo ancora coinvolto nel progetto della Juventus. "Abbiamo cominciato a inserire ragazzi più giovani in rosa, che però deve essere arricchita da giocatori di una certa caratura come Cristiano, Giorgio, Leonardo...Serve gente più esperta che possa dare il proprio contributo per far crescere i giovani. Questo è stato il progetto iniziale e lo sarà anche per il futuro". Esperienza che è decisiva per rialzarsi dopo certi momenti difficili. Come d'altronde è capitato allo stesso Pirlo da calciatore. "Nella mia carriera ho vinto tanto, ma ho anche perso tanto. Ho sempre cercato di ripartire con entusiasmo dopo le delusioni. Faremo lo stesso domani perché siamo a marzo e abbiamo ancora davanti 13 partite di campionato più la finale di Coppa Italia - sottolinea il tecnico - Abbiamo voglia di dimostrare che possiamo arrivare a giocarci lo scudetto fino all'ultima partita". 

Dybala rientra dopo la sosta

Tornando alla partita di domani, Pirlo dovrà rinunciare a quattro elementi in tutto. "Stanno tutti bene, tranne Demiral e Ramsey che hanno problemi fisici. Poi sono ai box Bentancur con il Covid e Dybala. Quando rientra Paulo? Speriamo di averlo dopo la sosta. Finora è sceso in campo dall'inizio in appena sette partite e non l'abbiamo mai avuto a dispozione. È stata una grossa assenza, questo dobbiamo ricordarlo".

Leggi anche: Juve-Napoli spostata al 7 aprile