Marco Sau (Ansa)
Marco Sau (Ansa)

Cagliari, 6 gennaio 2021 - Il Cagliari ospita il Benevento alla Sardegna Arena per l'anticipo delle 12:30 della 16esima giornata di Serie A. Un gol annullato e un episodio dubbio in area di rigore sono il preludio di un match emozionante, nel quale i padroni di casa passano in vantaggio con una rete di Joao Pedro al 24'. Gli ospiti però ribaltano tutto in soli tre minuti prima dell'intervallo: Sau pareggia e non esulta al 41', Tuia colpisce di testa e batte Cragno al 44'. I sardi mancano la vittoria per la nona partita di fila e restano a 14 punti in classifica, le Streghe salgono a 21.

Primo tempo

Di Francesco e Inzaghi schierano le loro due squadre a specchio con il 4-3-2-1. Nel Cagliari Nainggolan e Joao Pedro agiscono alle spalle di Pavoletti, nel Benevento Sau e Insigne svolgono lo stesso lavoro a supporto di Lapadula. Pavoletti sblocca immediatamente il risultato, ma l'arbitro annulla la rete per una carica al portiere dello stesso centravanti rossoblù. Il match diventa estremamente ruvido, con un ammonito per parte nei primi 7 minuti di gioco. Il secondo episodio dubbio del match si presenta al 12', quando Cragno e Lapadula arrivano insieme su un pallone in area di rigore e il portiere del Cagliari, successivamente, stende l'attaccante delle Streghe. Il direttore di gara assegna il penalty, ma viene richiamato al VAR e decide di tornare indietro sulla sua decisione. Al 19' Sau sciupa una grossa opportunità uno contro uno con l'estremo difensore, spedendo il pallone largo a lato. Nainggolan va vicinissimo al gol da centrocampo al 23', Montipò solleva sulla traversa la sua conclusione. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Pavoletti colpisce benissimo di testa, Joao Pedro devìa con i tacchetti e realizza la rete dell'1-0. Gli ospiti ribaltano il risultato in tre minuti. Sau pareggia su assist millimetrico di Schiattarella al 41', Tuia completa la rimonta con un colpo di testa che bacia il palo e si infila in rete al 44'.

Secondo tempo

Di Francesco inserisce durante l'intervallo Sottil per recuperare la partita. L'ex Fiorentina entra in maniera brillante e dona brio alla manovra offensiva dei padroni di casa, che tornano a rendersi insidiosi nei pressi dell'area avversaria. Ceppitelli colpisce a lato di testa al 53', mentre al 60' proprio Sottil mette in difficoltà Montipò con una conclusione da fuori. Il Benevento torna ad affacciarsi nei pressi di Cragno al 65', quando Improta tenta un'incornata su cross di Sau ma spedisce fuori. I sardi rimangono in dieci uomini all'85' per l'espulsione di Nandez, che nel nervosismo del finale se la prende con l'arbitro, il quale non può far altro che estrarre il secondo giallo. L'ultima fiammata la regala il Cholito Simeone al 96' con un girata di destro, respinta efficacemente dal portiere.

Leggi anche: Grave incidente per Morgan De Sanctis, è in terapia intensiva