Martin Caceres
Martin Caceres

Bologna, 15 gennaio 2019 – Alla fine tra un Tonelli e un Ranocchia spunta il nome di Martin Caceres. E’ l’uruguaiano ora il primo obiettivo di mercato del Bologna che sta provando a sfruttare una fase di stallo nella trattativa tra Lazio e Parma. Incontro con l’agente e buona base per trattare.

STAND BY PARMA – Il responsabile dell’area tecnica del Parma Faggiano si è mosso per tempo sulle tracce di Caceres, ma alla fine si è scontrato con le richieste della Lazio. Lotito vuole una buonuscita di circa 1 milione, mentre il Parma aveva chiesto ai biancocelesti di contribuire a pagare l’ingaggio del difensore: la trattativa si è arenata sul più bello. Ecco allora l’inserimento nelle ultime ore del Bologna, che ha sfruttato la situazione per cogliere una occasione. Immediato incontro con l’agente del calciatore e disponibilità di massima, ora si tratta con la Lazio per capire i margini di manovra. I rossoblù tentano il grande colpo, sperando addirittura di portarlo a termine prima di Spal-Bologna, missione comunque difficile. E ad ogni modo, il possibile arrivo di Caceres non cancellerebbe quello ancora eventuale di Spinazzola. La Juve sta sondando la pista per un sostituto, Darmian in pole seguito da Emerson Palmieri, e qualora lo trovasse l’ex Atalanta sarebbe liberato verso Bologna. Ore calde a Casteldebole.

BOTTA DONSAH – Nel frattempo la squadra ha ripreso ad allenarsi al Niccolò Galli. La buona notizia per Pippo Inzaghi è il rientro in gruppo di Federico Santander che ha dunque smaltito il problema muscolare rimediato a Napoli il 30 dicembre. El ropero sarà della partita a Ferrara dove in teoria dovrebbe fare coppia in avanti con il neo arrivato Nicola Sansone. Anche il difensore argentino Neuhen Paz è rientrato in gruppo. Defezioni invece in mediana. Lavoro differenziato per il capitano Blerim Dzemaili, mentre si è fermato di nuovo Godfred Donsah che ha subito sabato sera una contusione alla caviglia che lo ha obbligato oggi a lavorare a parte. Ad oggi, è molto probabile che Inzaghi confermi il 3-5-2, modulo con cui sta lavorando dall’estate, con il rientro in mediana rispetto alla gara di Coppa Italia di Andrea Poli.