Bayern Monaco-Leverkusen (Ansa)
Bayern Monaco-Leverkusen (Ansa)

Bologna, 22 aprile 2021 - Non solo Serie A: il turno infrasettimanale ha coinvolto anche la Bundesliga, dove si è disputata la 30esima giornata di campionato. Una giornata importante, perché assegna ufficiosamente al Bayern Monaco il titolo di campione.

I bavaresi si sono imposti per 2-0 sul Leverkusen e sono a +10 dal Lipsia, che è crollato in casa del Colonia per 2-1. Un distacco più che confortante, quando mancano solo quattro partite al termine della stagione tedesca. Vincono anche Wolfsburg e Eintracht, rispettivamente contro Stoccarda e Augsburg; due vittorie che permettono ai due club di rimanere solidamente in zona Champions League, a discapito del Borussia Dortmund che continua ad inseguire. I gialloneri hanno conquistato i tre punti contro l'Union Berlino (2-0) ma restano attardati di quattro lunghezze dal quarto posto.

Il primo verdetto riguarda la zona retrocessione. Lo Schalke 04 è matematicamente spacciato dopo la sconfitta subita per 1-0 in casa dell'Arminia Bielefeld e saluterà la prima divisione. Infine, bene il Mainz in trasferta contro il Werder Brema e l'Hoffenheim che batte il Borussia Moenchengladbach.



Bundesliga giornata 30

Colonia-RB Lipsia 2-1 46' Hector, 59' Haidara, 60' Hector

Bayern Monaco-Leverkusen 2-0 7' Choupo-Moting, 13' Kimmich

Eintracht-Augsburg 2-0 37' Hinteregger, 58' André Silva

Arminia Bielefeld-Schalke 04 1-0 50' Klos

Werder Brema-Mainz 0-1 16' Szalai

Borussia Dortmund-Union Berlino 2-0 Reus 27', 88' Guerreiro

Hoffenheim-Borussia Moenchengladbach 3-2 25' Pléa, 45+1' Lazaro, 48' Kramaric, 60' Bebou, 65' Kramaric

Stoccarda-Wolfsburg 1-3 13' Schlager, 65' Gerhardt, 90+1' Castro













Classifica

Bayern Monaco 71, RB Lipsia 61, Wolfsburg 57, Eintracht 56, Borussia Dortmund 52, Leverkusen 47, Borussia Moenchengladbach 43, Union Berlino 43, Friburgo 40*, Stoccarda 39, Hoffenheim 35, Augsburg 33, Mainz 31*, Werder Brema 30, Arminia Bielefeld 30, Herta 26**, Colonia 26, Schalke 04 13

*una partita in meno **due partite in meno

Leggi anche: Juve, Inter e Milan: troppi debiti, campioni sul mercato