Marcelo Brozovic
Marcelo Brozovic

Milano, 16 maggio 2021 – Meno male che non valeva uno Scudetto. Juve-Inter, con la direzione di Calvarese in campo e Irrati al Var, fa ancora discutere nonostante i nerazzurri abbiano già vinto il titolo. Ma si sa, il derby d’Italia, anche quando non c’è lo Scudetto in palio, non è mai una partita come le altre. Soprattutto se gli episodi da moviola la fanno da padrone.

Partita scandalosa

A tenere vivi i fuochi della polemica dopo la direzione di Calvarese è stato Marcelo Brozovic sui social. Il centrocampista croato ha postato una sua foto della partita, con l’arbitro Calvarese sullo sfondo, commentando con un eloquente ‘Partita scandalosa’, il tutto condito dall’emoticon da pagliaccio. Brozovic è stato espulso nel finale di ieri, il secondo giallo era sacrosanto, ma per l’Inter tutta la direzione è stata discutibile. Due gol, una autorete di Chiellini e la rovesciata di Lautaro, inizialmente non convalidati, poi il Var ha corretto il primo, non il secondo dove è rimasto il presunto fallo di Lukaku sul difensore bianconero. Ma a far arrabbiare i tifosi interisti, e anche i protagonisti in campo, è stato il rigore finale a tre dal 90’ furbescamente cercato da Cuadrado, con Calvarese tratto in inganno.

Inter arrabbiata

Anche la società è chiaramente arrabbiata ma, tutto sommato, non essendoci trofei in palio diventa meglio pensare al futuro. Serve archiviare il match dell’Allianz per concentrarsi sul futuro societario con il presidente Steven Zhang che nei prossimi giorni incontrerà il tecnico Antonio Conte per porre le basi per continuare assieme. Conte chiede garanzie per poter competere su tre fronti, Suning ha bisogno di abbassare il costo del lavoro ma la volontà comune è proseguire questo ciclo. La permanenza del tecnico convincerebbe anche buona parte della truppa della continuazione del ciclo vincente, che in teoria sarebbe appena iniziato.

 

Leggi anche - Gattuso vede la Champions, vittoria a Firenze