Marcelo Brozovic
Marcelo Brozovic

Milano, 7 maggio 2020 – L’Inter è pronta a continuare con il suo faro croato del centrocampo. Marcelo Brozovic era un punto fermo dell’Inter prima di Conte, lo è anche adesso. Il tecnico salentino punta su di lui per il futuro, in un centrocampo che sarà arricchito e rinforzato per competere ad altissimi livelli su tutti e tre i fronti. Tra qualche settimana dovrebbe arrivare il rinnovo con adeguamento del nazionale croato classe 1992 e all’Inter ormai da 5 anni. Intanto da Parigi arriva la notizia: il Psg vuole riscattare Icardi.

Brozovic

Il contratto di Brozovic è in scadenza nel 2022, via alla trattativa di rinnovo per evitare che il giocatore possa diventare un pezzo pregiato per il mercato. Si pensa ad un rinnovo biennale fino al 2024, con adeguamento dell’attuale contratto da 4.6 milioni di euro. Tra parte fissa e bonus Brozovic dovrebbe salire sopra i 5 milioni di euro l’anno. Poi c’è la clausola. Sul cartellino del croato ci sarebbe una clausola da 60 milioni di euro valida a luglio, un argine che Marotta vuole togliere per poter fissare lui stesso un eventuale prezzo sul mercato o comunque evitare che qualche club possa raggiungerla e soffiarlo all’Inter. Brozovic presumibilmente sarà nerazzurro fino a 32 anni.

Icardi-Psg

C’è poi il fronte delle cessioni e l’Inter spera di incassare circa 100 milioni di euro tra Mauro Icardi e Ivan Perisic. Per quanto riguarda l’argentino, dalla Francia ‘le parisien’ si dice convinto che il Psg andrà avanti con il riscatto dell’attaccante dopo il prestito di questa stagione. Resta da capire a quale cifra. La crisi post coronavirus non consente ora di stabilire budget precisi e non è escluso che l’ex Leonardo possa chiedere uno sconto a Marotta, il quale, pur di non far rientrare Icardi a Milano, potrebbe anche concedere qualcosina. Resta però l’idea di incassare 70 milioni, che potrebbero diventare 85 se poi Icardi venisse ceduto in Italia (Juve?). Su Perisic invece il Bayern dovrebbe esercitare il riscatto per una cifra vicina ai 15 milioni di euro, portando in dote all’Inter risorse da investire sul mercato soprattutto tra centrocampo ed esterni (Vidal, il complicato sogno Pogba, ed Emerson Palmieri).