Brescia-Parma (Ansa)
Brescia-Parma (Ansa)

Brescia, 25 luglio 2020 - Il Parma, grazie a Darmian e al super gol di Kulusevski, s’impone 2-1 sul Brescia. Dessena, per i padroni di casa, sigla il momentaneo pareggio per le rondinelle. Da segnalare che tutti e tre i gol giungono nella ripresa. Per gli uomini di D’Aversa, già ampiamente salvi, è la seconda vittoria consecutiva dopo quella con il Napoli (sempre con lo stesso risultato); al contrario, le Rondinelle, già sicure del ritorno in Serie B, incappano nella quinta sconfitta nelle ultime sei giornate.

Brescia-Parma 1-2: rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Cronaca. Reti bianche nel primo tempo tra Brescia e Parma. I crociati sono più propositivi e al 9’ si affacciano dalle parti di Andrenacci con Gervinho: l’ivoriano, con uno scatto dei suoi, porta scompiglio nella difesa bresciana, Dessena, con una precisa scivolata, ferma sul più bello l’attaccante numero 27. Trascorrono sessanta secondi e gli uomini di D’Aversa si divorano il vantaggio con Kulusevski. Il futuro calciatore della Juventus riceve un pallone d’oro direttamente dai piedi del portiere Sepe, supera in velocità la difesa di casa, salta Andrenacci ma, sbilanciato dal recupero di Mateju, non riesce a depositare la sfera nella porta ormai sguarnita. Passano i minuti e Kucka, tra il 25’ e il 30’, cerca di rendersi pericoloso, entrambi i suoi tentativi però non creano grossi grattacapi ad Andrenacci. Nel finale, precisamente al 36’, si fanno vedere per la prima volta i padroni di casa: Sepe, in due tempi, blocca la conclusione di Ayé.

Il Parma nella ripresa, grazie a Darmian e al super gol di Kulusevski, si aggiudica 2-1 il match. Di Dessena il momentaneo pareggio dei padroni di casa. Con questa vittoria, il Parma arriva a quota 46 e può già guardare al prossimo campionato e, soprattutto, al proprio futuro: nei prossimi giorni, la società ducale dovrebbe essere ceduta, per il 51%, a Hisham Saleh Al Hamad Al Mana, componente della famiglia Al Mana, una delle famiglie più ricche del Qatar. Altresì, le Rondinelle, già retrocesse in Serie B, raccolgono la quinta sconfitta nelle ultime sei giornate. Al 48’ il Parma si rende pericolosissima con Caprari, che di tacco colpisce il palo. Da segnalare l’ottimo assist di Kurtic. Sul ribaltamento di fronte, il Brescia replica con un tiro potente Ayè su cui Sepe si oppone con i pugni. Successivamente, al 55’, gli ospiti ci provano sempre con Caprari, il suo destro dalla distanza è facile preda di Andrenacci. Tre giri di lancette e il Parma passa: pregevole passaggio di filtrante di Gervinho in profondità per Kulusevski, il numero 44 a sua volta suggerisce per Darmian che, da pochi passi, insacca alle spalle dell’incolpevole Andrenacci. Il vantaggio ospite dura solo 4’. Al 62’ le Rondinelle pervengono al pareggio: erroraccio di Sepe in fase d’impostazione, Dessena anticipa Iacoponi, scambia con Torregrossa (steso in area di rigore da Iacoponi) e conclude con un preciso destro a a giro all’incrocio dei pali. Gli uomini di Lopez, poi, sfiorano addirittura il 2-1 con Ayé, Sepe si oppone e riscatta l’errore in occasione del pareggio bresciano. Al 78’ l’estremo difensore parmigiano sventa anche il tentativo di Tonali. L’81’ è il minuto chiave per il Parma: gli uomini di D’Aversa, dopo aver rischiato due volte di passare in svantaggio, si riportano avanti con la magia di Kulusevski. Tacco di Siligardi e destro a giro all’incrocio dei pali per lo svedese. Passano 4’ e gli uomini di Lopez vanno ad un passo dal 2-2 con Ayè, ma l’attaccante numero 18, da pochi passi, non riesce a deviare di testa il pallone in rete. Nel finale, gli ospiti sfiorano il 3-1 con Sprocati (Andrenacci si oppone con un grande intervento) e Siligardi (il suo mancino sfiora l’incrocio dei pali).



Tabellino

Brescia (4-4-2): Andrenacci; Semprini (43'st Ghezzi), Mangraviti, Gastaldello (21'st Papetti), Mateju; Tonali, Dessena, Zmrhat, Spalek (39'st Martella); Torregrossa, Ayè. In panchina: Alfonso, Viviani. Allenatore: Lopez. 

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini (24'st Pezzella), Iacoponi (25'st Bruno Alves), Dermaku, Darmian; Kucka (12'st Siligardi), Barillà, Kurtic; Kulusevski, Caprari (24'st Sprocati), Gervinho (31'st Inglese). In panchina: Colombi, Regini, Karamoh, Grassi, Inglese, Gagliolo, Balogh, Adorante. Allenatore: D'Aversa. 

Arbitro: Maggioni di Lecco. 

Reti: 14'st Darmian, 16'st Dessena, 36'st Kulusevski. Note: pomeriggio sereno, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Torregrossa, Dessena, Mateju, Papetti. Angoli: 5-3. Recupero: 2', 5'.