Riccardo Orsolini: gol al Verona (Ansa)
Riccardo Orsolini: gol al Verona (Ansa)

Bologna, 16 gennaio 2021 – Basta un rigore trasformato da Orsolini al Bologna per battere il Verona. Vittoria meritata per i rossoblù, che piegano un Verona quasi mai pericoloso, se non con Kalinic nella ripresa. I ragazzi di Mihajlovic tornano al successo dopo tre sconfitte e cinque pareggi, un passo indietro invece per la squadra di Juric che perde dopo i tre punti conquistati contro il Crotone.

Bologna-Verona 1-0, rivivi la diretta

Serie A, dirette e risultati in tempo reale

Orsolini su rigore

Mihajlovic concede un turno di riposo a Palacio e rilancia Skorupski tra i pali, nel Verona Tameze finisce in tribuna per un problema fisico, al suo posto c’è Ilic. Il primo squillo del match è di marca rossoblù e arriva dopo nemmeno un minuto: Orsolini allarga per Barrow che rientra e calcia con il sinistro, blocca a terra Silvestri. Al quarto d’ora ci prova al volo Orsolini, su un traversone dalla sinistra di Vignato: palla larga. Il Bologna la sblocca al 19’, quando Soriano viene atterrato in area di rigore da Silvestri: dal dischetto si presenta Orsolini, che spiazza l’estremo difensore rossoblù. La reazione del Verona passa dai piedi di Zaccagni, che imbuca per Dimarco che va al cross di prima: provvidenziale il salvataggio di Dijks. Il primo tempo finisce senza recupero: è 1-0 Bologna all’intervallo.

Vittoria Bologna

La ripresa inizia sempre con il Bologna all’attacco. Al 49’ ci prova Barrow dai sedici metri: pallone troppo strozzato, che si perde sul fondo. Reagisce il Verona dopo pochi minuti: percussione centrale di Barak che serve Lazovic, destro di prima intenzione da buona posizione che termina largo. Al 63’ clamorosa occasione per il pareggio degli ospiti: un rimpallo favorisce Kalinic che si trova solo davanti al portiere, strepitosa la risposta di Skorupski che gli nega la gioia del gol. Al 70’ ci prova Barrow in diagonale: risponde con i piedi Silvestri. È lo stesso numero uno del Verona ad essere protagonista pochi minuti dopo, questa volta su un sinistro da fuori area di Orsolini: palla in calcio d’angolo. All’82’ è Svanberg a mancare il colpo del match point: cross di Skov Olsen per il colpo di testa dello svedese, che termina però alto. È l’ultima emozione della sfida: finisce 1-0 per il Bologna.

Tabellino

Bologna (4-2-3-1): Skorupski, De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Dijks, Schouten, Dominguez (30' st Svanberg), Orsolini (30' st Skov Olsen), Soriano, Vignato (38' st Sansone), Barrow (30 'st Palacio). (1 Da Costa, 20 Breza, 3 Hickey, 5 Soumaoro, 6 Paz, 16 Poli, 18 Baldursson, 22 Kingsley). All.: Mihajlovic. 

Verona (3-4-2-1): Silvestri, Dawidowicz (44' st Bessa), Gunter, Magnani, Faraoni, Lazovic, Ilic, Dimarco (28' st Colley), Barak, Zaccagni, Kalinic (24' st Di Carmine). (22 Berardi, 25 Pandur, 6 Lovato, 13 Udogie, 15 Cetin, 19 Ruegg, 36 Amione, 72 Danzi, 9 Salcedo). All.: Juric. 

Arbitro: Mariani di Aprilia. 

Rete: nel pt 19' Orsolini (rig). Angoli: 7-3 per il Verona. Recupero: 0 e 5'. Ammoniti: Zaccagni, Dijks, Dominguez, per gioco scorretto.

Leggi anche: Juventus, Pirlo: "A Conte devo tanto. Non firmo per il pari"