Mattias Svanberg esulta per la doppietta (Ansa)
Mattias Svanberg esulta per la doppietta (Ansa)

Bologna, 18 aprile 2021 – Tutto facile per il Bologna, che passeggia 4-1 sullo Spezia. Partita già indirizzata dopo venti minuti, quando i rossoblù vanno sul 2-0 grazie ai gol di Orsolini su rigore e di Barrow. Prima dell’intervallo Ismajli prova a riaccendere le speranze dello Spezia con il gol del 2-1, ma la gioia dura poco perché nella ripresa la doppietta di Svanberg chiude definitivamente i conti. Vittoria importante per i rossoblù che riscattano la sconfitta dell’Olimpico di domenica scorsa, passo falso invece per lo Spezia che non può ancora quindi festeggiare la salvezza.

Primo tempo

Mihajlovic rilancia Orsolini dal 1’ al posto di Skov Olsen, nello Spezia fiducia a Nzola al centro dell’attacco. La prima occasione del march capita al 9’: Orsolini riceve l’imbucata di Palacio e calcia con il sinistro sul primo palo, palla fuori. Passano due minuti e Bastoni tocca la palla con il braccio in area di rigore: è penalty per il Bologna, dal dischetto non sbaglia Orsolini che porta in vantaggio i rossoblù. Al 18’ i padroni di casa raddoppiano: Soriano lancia in verticale per Schouten, che solo davanti a Provedel appoggia per l’accorrente Barrow che deve solo spingere la palla in porta. Al 34’ lo Spezia rientra in partita: corner dalla sinistra che trova a centro area Ismajli, che anticipa De Silvestri e beffa Skorupski. I rossoblù allora si ributtano in avanti a caccia del 3-1: schema su punizione che libera Barrow a centro area, solo il palo nega il gol al 99 del Bologna. Si va sul 2-1 per il Bologna all’intervallo.

Secondo tempo

Nella ripresa parte forte il Bologna, che al 55’ cala il tris: azione confusa in area di rigore, alla fine Danilo fa sponda per Svanberg che da pochi passi batte imparabilmente Provedel. Momento d’oro per il centrocampista svedese, che dopo pochi minuti trova anche la doppietta personale, sempre di testa, questa volta su corner battuto dalla sinistra di Barrow. Il Bologna rischia di dilagare: al 64’ Orsolini scappa in velocità, rientra sul sinistro e calcia in porta, sfondando la traversa a Provedel battuto. Dopo il poker rossoblù i ritmi del match calano vertiginosamente, con Mihajlovic e Italiano che rimescolano le carte per far rifiatare qualche titolare in vista del turno infrasettimanale. Nel finale lo Spezia non riesce a rendere il passivo meno amare, finisce 4-1 per il Bologna.