Joey Saputo
Joey Saputo

Bologna, 4 dicembre 2014 - Da uno degli investitori ad azionista di maggioranza. E ora, da consigliere a chairman. Come lasciava intendere l'accordo annunciato martedì mattina, Joey Saputo si è preso la leadership del Bologna. Questa mattina sul sito ufficiale del club rossoblù è stata modificata la sezione dell'organigramma societario, dove adesso il nome del magnate canadese compare al primo posto con la carica, appunto, di 'chairman'. Una qualifica, di stampo americano, che identifica il presidente di un consiglio di amministrazione: una sorta di supervisore con il potere di convocare le assemblee, stabilire l'ordine del giorno e coordinare i lavori.

Una carica diversa da quella del presidente, ma certamente non meno importante. Per fare un esempio significativo, fino a poco tempo fa Bill Gates era il chairman di Microsoft. E' da sottolineare che il nome di Saputo compaia come il primo della lista, precedendo anche quello di Joe Tacopina, che comunque resta il presidente del Bologna e l'uomo che terrà le fila del discorso (anche in virtù del fatto che l'imprenditore canadese non si trasferirà a Bologna). Sabato entrambi, salvo sorprese last-minute, arriveranno in città e si ritroveranno a Casteldebole per un primo tavolo a quattro con l'ad Claudio Fenucci e il nuovo direttore sportivo Pantaleo Corvino. Quest'ultimo sarà presentato ufficialmente lunedì, anche se, in pratica, è già operativo da qualche settimana per rinforzare la squadra. Perché ora che il quadro societario ha definito i suoi contorni, c'è un club da far rinascere. E la condizione fondamentale è il ritorno in serie A.