L'esultanza di Veretout (Ansa)
L'esultanza di Veretout (Ansa)

Bologna, 13 dicembre 2020- È una Roma straripante quella vista oggi al Dall'Ara: se il Bologna in casa fino a ora aveva regalato sempre ottime prestazioni, contro i giallorossi non c'è stato davvero nulla da fare. Sono cinque i gol segnati dalla squadra di Fonseca che supera brillantemente il KO di Europa League contro il Cska Sofia e continua la sua grande marcia in questo campionato.

Primo tempo

Neanche il tempo di fischiare l'inizio della partita che i giallorossi si portano immediatamente in vantaggio grazie a un pallone di Mkhitaryan indirizzato verso Dzeko ma intercettato da Poli che clamorosamente lo fa rotolare nella sua stessa porta. La sfortuna colpisce il Bologna che all'8' subisce anche il secondo gol segnato dal bosniaco che questa volta non ha bisogno di deviazioni fortuite per battere il portiere avversario. La squadra di Mihajlovic non riesce a rientrare in partita e prima del quarto d'ora di gioco si ritrova sotto per 3-0: Spinazzola, autore di un meraviglioso primo tempo, cerca e trova Pellegrini in area che batte Ravaglia in uscita. Il Bologna esce fuori soltanto al 23' con la giocata di Barrow che prova a servire Palacio, ma sulla traiettoria del pallone interviene Cristante che segna il secondo autogol di questa partita. Il gol però non regala fiducia ai rossoblu, costantemente schiacciati della Roma che al 34' trova il poker con la bella rete di Veretout e dieci minuti più tardi segna incredibilmente il 5-1 con Mkhitaryan, lasciato tutto solo in area di rigore.

Secondo tempo

Le cinque reti segnate nella prima frazione di gioco indirizzano fortemente la partita: il Bologna prova a farsi vivo dalle parti di Pau Lopez e riesce anche a segnare il suo secondo gol con Dominguez e la complicità di Cristante, ma l'arbitro annulla tutto per un fuorigioco millimetrico sul Palacio. Ai giallorossi non resta altro che gestire l'ampio vantaggio e provare ancora a pungere con il suo tridente offensivo, senza però trovare un'altra rete. Prima della fine c'è tempo soltanto per un altro intervento del VAR sul rosso diretto sventolato a Dominguez: l'argentino era stato espulso dall'arbitro per un'entrata killer su Villar, ma al monitor Calvarese decide di dimezzare la pena e punirlo soltanto con il giallo.

Leggi anche - L'Inter rischia ma risorge a Cagliari