Lo stadio Renato Dall'Ara
Lo stadio Renato Dall'Ara

Bologna, 24 luglio 2018 – Un altro passo verso il Restyling del Dall'Ara è stato fatto. Si è aperto oggi il tavolo tecnico in Comune, tra amministrazione, Bologna Football Club 1909 e Seci (Gruppo Maccaferri), per la presentazione del progetto preliminare riguardante il restyling dello stadio Dall’Ara. Presenti oggi per il Bologna l’amministratore delegato Claudio Fenucci e per Seci l’amministratore delegato Giuliano Montagnini, per il Comune di Bologna i dirigenti del Comune di Bologna Raffaela Bruni, Cleto Carlini e Francesco Evangelisti.

27MILA POSTI – Le linee guida del progetto sono confermate, ovvero la forte impronta storica della cinta muraria, della Torre di Maratona e del portico della Certosa, a cui si aggiungeranno contorni moderni, ma in linea con i requisiti della Sovrintendenza, come la copertura metallica su tutti i settori. La capienza sarà di 27mila posti aumentabili fino a 29mila. Analizzati anche il tema dei parcheggi, quantificabili in 1.500 posti auto in aree prossime alla struttura. Previsto anche uno spazio dedicato al museo del Bologna ed altre attività che consentano allo stadio di restare vivo non solo nel giorno della partita.

ATTENZIONE ALLA SICUREZZA – Il progetto presentato contiene anche una grande attenzione verso i temi legati alla sicurezza degli utenti. Infatti, la struttura potrà essere completamente svuotata in 5 minuti e sarà accessibile da parte di tutte le persone. Per quanto riguarda i lavori, è confermato il fatto che la squadra continuerà a giocare durante i lavori, che verranno effettuati per fasi evitando dunque il trasloco. Affrontato anche il tema della vulnerabilità sismica: verranno realizzate nuove strutture anche a sostegno delle tribune laterali, oltre alle curve su cui già era stata fatta questa scelta. Con l’avvicinamento delle curve si otterrà anche una visibilità migliore del campo da gioco. L'inizio dei lavori, se tutto procederà come preventivato, dovrebbe avvenire dopo l'Europeo Under 21 del prossimo anno, per terminare nell'estate 2020.