Lorenzo Insigne e Rodrigo Palacio (Ansa)
Lorenzo Insigne e Rodrigo Palacio (Ansa)

Napoli, 14 luglio 2020 - Vincere per dimenticare i pareggi beffardi collezionati nell'ultimo turno: Bologna e Napoli si sfideranno mercoledì 15 luglio alle 19.30 allo stadio Renato Dall'Ara senza troppe ansie di classifica, un ingrediente che fa presagire un match ricco di gol ed emozioni.

Le probabili formazioni

Bologna (4-3-3): Skorupski; Dijks, Denswil, Danilo, Mbaye; Dominguez, Medel, Soriano; Barrow, Palacio, Orsolini. All.: Mihajlovic

Napoli (4-3-3): Meret; Hysaj, Koulibaly, Manolas, Di Lorenzo; Zielinski, Demme, F. Ruiz; Insigne, Milik, Politano. All.: Gattuso

Orari tv e dove vederla

Bologna-Napoli (fischio d'inizio alle 19.30) sarà trasmessa in diretta streaming dalla piattaforma DAZN. Per i clienti che hanno aderito all'offerta Sky-DAZN, sarà disponibile la visione anche sul canale satellitare DAZN1.

QUI NAPOLI - Continua il fitto turnover varato da Gattuso, un'arma che si sta rivelando fondamentale per mantenere la rosa fresca in questa sorta di mini campionato a parte. Si comincia dai pali, dove Meret dovrebbe tornare titolare. In difesa sono sicuri di una maglia Hysaj e Di Lorenzo sulle corsie e Koulibaly al centro: l'ultima se la giocano Manolas e Maksimovic, con il primo in vantaggio sul secondo. Idee chiare invece a centrocampo, dove si rivedrà la linea titolare composta da Zielinski, Demme e Fabian Ruiz, mentre in attacco vige la situazione opposta: Gattuso potrebbe optare per Insigne, Milik e Politano, ma Lozano, Mertens e Callejon insidiano fortemente i compagni.

QUI BOLOGNA - Mihajlovic recupera parzialmente Poli e Santander, che comunque saranno pronti solo per la panchina, ma perde fino al termine della stagione Bani, che raggiunge Schouten in infermeria. Con queste premesse il tecnico serbo, al rientro dopo il turno di squalifica, spera di dimenticare i folli 90'' vissuti a Parma dal suo Bologna, che mai nella storia aveva subito due gol nel recupero. Se Skorupski resterà titolare, chi rischia di pagare l'erroraccio commesso all'ultimo respiro in concorso con il portiere polacco è Tomiyasu, al quale potrebbe essere preferito Mbaye: conferma in vista invece a sinistra per Dijks, mentre al centro, accanto a Danilo, tornerà Denswil. La linea a 3 del centrocampo sarà composta da Dominguez e Soriano a supporto di Medel, mentre davanti è aperto il ballottaggio tra Orsolini e Skov Olsen, che ha segnato l'unica rete stagionale proprio nel match di andata: il reparto sarà completato da Palacio e Barrow, sicuri invece di una maglia.