Bologna-Inter (Ansa)
Bologna-Inter (Ansa)

Bologna, 3 aprile 2021 - Il Bologna ospita l'Inter capolista nel posticipo di questo fine settimana pasquale di Serie A, in un match valido per la 29esima giornata. I rossoblù partono bene ma subiscono gol da Lukaku al primo vero spunto offensivo nerazzurro, al minuto 31. I meneghini gestiscono il vantaggio per il resto della partita, colpendo anche un palo con Lautaro Martinez ad inizio ripresa. Conte e i suoi si portano a casa tre punti preziosi che, complice il pareggio del Milan con la Samp, fanno volare l'Inter a +8 in classifica.

Bologna-Inter 0-2, rivivi la diretta

Serie A live: le partite di oggi 3 aprile

Serie A, risultati e classifica

Primo tempo

Mihajlovic sceglie il 4-2-3-1: assenti Skorupski per coronavirus e Palacio squalificato, tra i pali c'è il giovane Ravaglia e in attacco Skov Olsen, Soriano e Sansone a sostegno di Barrow. Conte si affida al migliore undici con Eriksen a metà campo e la coppia Lautaro-Lukaku davanti. Il Bologna mostra un ottimo atteggiamento fin dalle prime battute, con un buon pressing offensivo e qualche spunto in velocità. L'Inter all'8' tenta di scrollarsi di dosso la pressione avversaria e va al tiro con Lukaku dai venti metri; Ravaglia blocca sicuro a terra. I nerazzurri passano in vantaggio alla mezz'ora. Bastoni va via sulla sinistra dopo una buona combinazione con Young e mette un cross nel mezzo sul quale arriva puntuale Lukaku di testa. Il portiere rossoblù è bravo a parare in qualche modo ma anche sfortunato, perché la palla sbatte sul palo interno e viene ribadita in rete dall'attaccante belga. I felsinei faticano a reagire ma si fanno vedere dalle parti di Handanovic nei minuti di recupero. Schouten ci prova col destro da fuori area e l'estremo difensore smanaccia in calcio d'angolo.

Secondo tempo

 

Ad inizio ripresa l'Inter va a centimetri dal gol del raddoppio. Lautaro si sposta il pallone sul destro e dal limite colpisce in pieno il palo. Il Bologna non molla, tiene alta la soglia dell'attenzione e prova a sfruttare i pochi cali di concentrazione concessi dagli uomini di Conte. Al 63' De Silvestri mette al centro un traversone interessante, Sansone calcia al volo di destro e centra in pieno Handanovic. Gli ospiti gestiscono con calma il pallone, amministrano il vantaggio e cercano di tenere lontani i rossoblù dalla propria area. Lukaku calcia una punizione interessante al minuto 76, con il pallone che si spegne però alto sopra la traversa di Ravaglia. I padroni di casa giocano bene gli ultimi minuti, mostrando buone qualità in palleggio ma senza riuscire a calciare in maniera pericolosa verso la porta avversaria.

Tabellino

Bologna (4-2-3-1): Ravaglia, Tomiyasu (34' pt De Silvestri), Danilo, Soumaoro, Dijks (35' st Juwara), Schouten, Dominguez (24' st Svanberg), Skov Olsen (35' st Orsolini), Soriano, Sansone (24' st Vignato), Barrow. (1 Da Costa, 26 Antov, 43 Faragò, 16 Poli, 18 Baldursson). All.:Mihajlovic. 

Inter (3-5-2): Handanovic, Skriniar, Ranocchia, Bastoni, Hakimi, Barella (45' st Vecino), Brozovic, Eriksen (16' st Gagliardini), Young (26' st Darmian), Lautaro Martinez (26' st Sanchez), Lukaku. (27 Padelli, 97 Radu, 6 De Vrij, 12 Sensi, 22 Vidal, 99 Pinamonti). All.: Conte.

Arbitro: Giacomelli di Trieste. 

Reti: nel pt 31' Lukaku. Angoli: 3-2 per l'inter. Recupero: 3' e 3'. Ammoniti: Soumaoro, Ranocchia, De Silvestri, Vignato, Juwara, Brozovic, Bastoni, Gagliardini per gioco scorretto. 
 

Leggi anche: Torino-Juventus 2-2, Ronaldo salva la Signora