Lo stacco di Destro per il vantaggio rossoblù
Lo stacco di Destro per il vantaggio rossoblù

Bologna, 10 febbraio 2019 – Non riesce al Bologna il sorpasso sull’Empoli. I rossoblù sono stati fermati sull’uno a uno dal Genoa, ma il tecnico Sinisa Mihajlovic può essere soddisfatto della prestazione della squadra che nel secondo tempo ha tentato in tutti i modi di vincere.

Bologna-Genoa 1-1, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica aggiornata

DESTRO GOL - Due sorprese per Mihajlovic, Mattiello sostituisce Dijks e Destro torna titolare. Nel Genoa di Prandelli tridente Lazovic-Sanabria-Kouame. La partita è importante e si percepisce la tensione di uno scontro diretto per la salvezza: le due squadre si pressano cercando di annullare le rispettive fonti di gioco. Per sbloccare serve una invenzione: la fa Poli al 17’ quando pesca in verticale la testa di Destro che anticipa Radu, 1-0. Destro torna al gol e scarica un po’ di tensione in un Dall’Ara festante. Il Genoa reagisce a metà tempo, prima Sanabria impegna Skorupski con un diagonale sinistro, poi Lerager, tutto solo da corner, inzucca il pari a centro area: 1-1. Nel finale di tempo ancora tanta lotta ma non occasioni da gol: al riposo il risultato è in parità.

TRAVERSA DANILO - Il Bologna dimostra tutta la sua voglia di vincere con una ripresa di buonissimo livello in cui ha cercato di mettere alla corda il Genoa. Subito in avvio botta di Edera su schema da corner, piede di Radu. Il pressing rossoblù continua, anche se al 69’ Skorupski deve deviare in angolo una zuccata di un positivo Kouame. Poi solo Bologna. Al minuto 85 sponda di Palacio per il sinistro di Soriano che sibila di poco alto sulla traversa. Finale arrembante per i padroni di casa, sospinti da un pubblico riconquistato dall’arrivo di Mihajlovic. Al minuto 85 traversa di Danilo di testa sugli sviluppi di un corner, ma sull’azione successiva ancora Danilo prova la botta al volo che Radu sventa miracolosamente in angolo. Non è finita, al quarto di recupero Sansone si guadagna una punizione dal vertice sinistro dell’area: batte Pulgar trovando i pugni di Radu e di un soffio una mancata deviazione di Santander. Finisce uno a uno, il Bologna raggiunge l’Empoli ma non lo scavalca, il Genoa tiene a distanza di sette punti la zona pericolante e per oggi può andare bene così.