Wierer vince anche la prima della nuova stagione
Wierer vince anche la prima della nuova stagione

Kontiolahti, 28 novembre 2020 – Cinque anni fa Kontiolahti le tolse la gioia della prima medaglia individuale mondiale, ma nel 2020 le ha ridato tutto con gli interessi: ci eravamo lasciati a marzo con Dorothea Wierer, proprio nella località finlandese. Lì vinse la Coppa del Mondo generale con una gara in rimonta su Tiril Eckhoff, oggi è andata a prendersi il successo nella prima tappa della nuova stagione nell’Individuale, il format della beffa del 2015.

La gara

Cinque giri per quattro poligoni, ogni errore un minuto di penalità: terreno fertile per le grandi tiratrici e infatti a vincere è una fuoriclasse che trova lo zero. Dorothea Wierer non sbaglia un colpo, carbura con intelligenza e alla fine trova l’affondo giusto per vincere: al primo poligono era subito dietro Hauser, poi ha inserito le marce giuste e si è creata il giusto gap su tutte le altre. Anche perché tutte le big hanno sbagliato: male Oeberg con due errori, malissimo le norvegesi Eckhoff e Roiseland che rovinano tutto nelle prime due sessioni. Se la cavano le svedesi Persson e Brorsson, ma sugli sci con Dorothea non c’è confronto. Eppure la gara è stata tirata fino all’ultimo, perché a rendere incredibile il finale è stata la tedesca Denise Herrmann, fenomenale fondista ma solitamente non eccellente tiratrice: solo che la sua evoluzione al poligono (in particolare in piedi) è stata incredibile e alla fine ha chiuso la gara con un solo errore. C’è stata dunque una volata per la vittoria della gara sul filo dei centesimi, simile a quella dell’Individuale al Mondiale di Anterselva dello scorso febbraio, e come allora Wierer è riuscita a battere una tedesca. Allora fu Hinz, stavolta Herrmann, battuta di 8 centesimi, per un nuovo trionfo (dodicesimo in Coppa del Mondo) di questa straordinaria atleta che rimane così anche pettorale giallo, ossia leader della classifica generale che ha vinto nelle ultime due stagioni.

Le altre italiane

Qualche difficoltà per il resto della troupe italiana: delude la prova di Vittozzi che si pregiudica la gara sin dal primo poligono dove trova quattro errori, mentre Sanfilippo, Gontier e Lardschneider non sono riuscite a essere competitive per piazzamenti degni di nota. Si aspetta il rientro di Carrara, out per un infortunio patito nei mesi scorsi.
 

Leggi anche: il risultato dell'Individuale maschile