Musacchio giocherà con Zapata e Rodriguez
Musacchio giocherà con Zapata e Rodriguez

Milano, 8 novembre 2018 - Betis e Milan in campo, al Villamarin si gioca per il primo posto: in Europa League ci si giocano i punti più pesanti del Girone F, soprattutto dopo il risultato a sorpresa di due settimane fa di San Siro. Il Milan si è inserito in un ottimo momento di forma e adesso ha bisogno della conferma europea per evitare di lasciare per strada obiettivi con largo anticipo. Si tratta della partita cruciale per i rossoneri visto che questo sulla carta è il turno più sfavorevole, quello con la trasferta più difficile e il contemporaneo impegno morbido dell'Olympiacos contro il Dudelange.

Gattuso deve fare i conti con i tanti infortunati, molti di questi di lusso: Biglia, Calabria, Higuain e Bonaventura saranno gli assenti più illustri e per questo l'allenatore rossonero dovrà fare dei cambi anche nel sistema di gioco. Possibile difesa a tre dunque davanti a Reina, che torna in Europa League dopo la figuraccia di due settimane fa: la linea di difensori sarà composta da Musacchio, uno dei più affidabili di questo avvio di stagione, Zapata, che sta riprendendo la condizione per affrontare una gara intera, e Rodriguez,già provato l'anno scorso in questo ruolo di terzo a sinistra. I due esterni saranno Laxalt e Borini: uno più di spinta, l'altro più di contenimento, entrambi però con grande gambe per coprire tutta la fascia. A centrocampo ci saranno Kessié e Bakayoko, che dovrà confermare i progressi visti nell'ultima partita; poi Calhangolu assieme a Suso assistirà l'unica punta che sarà Patrick Cutrone.

Dall'altra parte il Betis, che risponderà con un sistema di gioco analogo portato a fare più densità in mezzo al campo e a giocare con le linee più piatte. In campo la formazione migliore con Sergio Leon che viene preferito a Loren Moron.

Queste le probabili formazioni di Betis e Milan.

Betis (3-5-2) Lopez; Sidnel, Bartra, Mandl; Firpo, Lo Celso, Carvalho, Canales, Barragan; Sanabria, Leon.

Milan (3-5-1-1): Reina; Musacchio, Zapata, Rodriguez; Borini, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu, Laxalt; Suso; Cutrone.