Benevento, 21 febbraio 2021- Il Benevento sfiora l'impresa all'ultimo minuto in casa contro la Roma: i campani approfittano delle difficoltà difensive dei giallorossi per tentare il colpaccio, ma le speranze falliscono in pieno recupero con il rigore assegnato e poi tolto dall'arbitro.

Serie A: il posticipo Juventus-Crotone

Primo tempo

Il Benevento ci prova dai minuti iniziali e sblocca la partita dopo 15 minuti con Gianluca Lapadula, ma l'arbitro annulla la rete per una posizione di fuorigioco di Viola. I gaillorossi provano a fare la partita gestendo il possesso palla, ma senza sbilanciarsi in avanti anche a causa di una difesa fortemente rivisitata: assieme a Mancini infatti Fonseca ha deciso di dare spazio a Fazio e di adattare Spinazzola, concedendo però qualche contropiede di troppo ai campani. La Roma si affaccia in avanti guidata da Pellegrini, ma Montipò blocca il pallone. I ragazzi di Inzaghi arrivano a un passo dal vantaggio alla fine del primo tempo con la doppia occasione di Glik e Barba, ma Pau Lopez blocca tutto.

Secondo tempo

La ripresa si apre con l'espulsione di Glik per somma di ammonizioni e la Roma prova subito ad approfittare del vantaggio numerico per farsi avanti con il tiro di Karsdorp. Il Benevento però regge ogni attacco e prova a colpire l'avversario in velocità, trovando però la pronta risposta dei giallorossi che anche in piena emergenza restano molto attenti nel reparto arretrato. Le emozioni però arrivano negli ultimi minuti della partita: prima Dzeko con un colpo di testa spaventa il Benevento, poi in pieno recuperi i campani salvano la partita con la deviazione decisiva sulla linea di porta di Caldirola sul tiro da distanza ravvicinata di Pellegrini. Il match si chiude con il rigore concesso e poi tolto alla Roma per un fallo di Foulon, ma l'azione dei giallorossi era viziata da fuorigioco.

Leggi anche - Atalanta-Napoli 4-2: colpo Champions per gli orobici