Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi

Torino, 26 novembre 2020 - Sabato sarà la seconda volta nella propria storia che la Juventus farà tappa allo Stadio Comunale Ciro Vigorito di Benevento. Solo un precedente fra le due squadre in terra campana: quello del 7 aprile 2018, quando la Vecchia Signora riuscì a imporsi per 4-2 grazie soprattutto alla tripletta di uno scatenato Paulo Dybala. Nonostante il punteggio e le quattro reti messe a segno, una partita complicata per i bianconeri, ripresi due volte dai gol di Cheick Diabaté, ma trascinati al successo dalla Joya e dallo splendido sigillo di Douglas Costa. Partita che potrà servire da esempio per Andrea Pirlo per motivare a dovere i suoi ragazzi e per metterli in guardia dalle difficoltà in cui potrebbero incappare sabato (calcio d'inizio alle 18). 

Gli ex 

Non avrà invece bisogno di grandi discorsi per caricare il Benevento invece Filippo Inzaghi, che ritrova da avversario l'amico e vecchio compagno di squadra al Milan e in Nazionale, Pirlo. L'allenatore delle Streghe è uno degli ex della sfida, avendo indossato la casacca juventina dal 1997 al 2001, vincendo uno Scudetto, una Supercoppa italiana e una Coppa Intertoto, e collezionando 57 reti in 120 presenze. Chi ha vestito di bianconero in carriera sono pure Gabriele Moncini, Andrés Tello e Iago Falque: tutti e tre i calciatori attualmente in forza al Benevento hanno militato nelle giovanili della Vecchia Signora, senza però riuscire a collezionare gettoni in prima squadra. 

Leggi anche: Morata è l'uomo della Champions