L'Ajax durante un match di Eredivisie (Ansa)
L'Ajax durante un match di Eredivisie (Ansa)

Roma, 17 marzo 2021 - Se ne era parlato già mesi fa, ma ora l'ipotesi sembra potersi davvero concretizzare: il campionato belga e quello olandese potrebbero fondersi per creare la BeNe League. I club della Jupiler Pro League belga hanno dato il loro benestare per l'unione del proprio campionato alla Eredivisie olandese.

Una rivoluzione europea

Ajax contro Anderlecht, Feyenoord contro Genk. Queste sfide potrebbero presto diventare annuale normalità e non limitarsi più a casuali incontri dovuti alle competizioni europee. L'ambizioso progetto portato avanti dalla Federazione del Belgio e da quella dell'Olanda potrebbe andare in porto presto: la fusione tra Jupiler Pro League ed Eredivisie darebbe vita alla BeNe League.

Questo nuovo campionato sarebbe un unicum in Europa e potrebbe sollevare notevolmente la competitività, sia sul campo che fuori, dei club nordeuropei. Anche dal punto di vista finanziario, infatti, questo campionato potrebbe cercare di competere con i top cinque rappresentati da Premier League, Liga, Ligue 1, Serie A e Bundesliga. Le previsioni hanno stimato un valore di mercato di 343 milioni di euro a stagione per la BeNeLeague, che garantirebbe stabilità finanziaria anche ai club più piccoli. Questi ultimi, che non parteciperebbero a questa lega, prenderebbero parte ad una nuova competizione nazionale a loro dedicata.

Leggi anche: Sofia Goggia vince la Coppa del Mondo