Bologna 7 dicembre 2020 – Nella decima giornata di andata della Serie A di basket è il successo esterno del Banco di Sardegna Sassari contro la Virtus Segafredo Bologna la notizia del giorno. L’Ax Armani Milano domina la Openjobmetis Varese mentre conserva la striscia positiva di risultati l’HappyCasa Brindisi. Nei bassifondi della classifica arrivano segnali di ripresa dalla Vanoli Cremona.
Debutto rinviato con le Vu nere per Marco Belinelli che assiste seduto in panchina al quarto passo falso consecutivo in questo torneo da parte della compagine emiliana che cede 78-83 a Sassari. Sugli scudi ci sono Spissu (19 punti con sei assist ed 8/8 ai tiri liberi) un quasi chirurgico Bendzius con 22 punti favorito da un 6/8 da tre punti. La sua mano dalla lunga distanza contribuisce all’ottimo inizio degli isolani che arrivano a toccare finanche le ventuno lunghezze di margine nel secondo quarto (22-43) prima che la Virtus – senza coach Djordjevic espulso per doppio fallo tecnico – riesca a rimettersi in carreggiata con Weems ed una difesa che alza la propria intensità sfruttando una panchina molto più lunga rispetto a quella degli avversari. La Segafredo arriva fino al -1 (63-64) ma fallisce con Adams due chance per il sorpasso. Dall’altra parte Katic con sei punti chiude i discorsi sebbene Markovic sia uno degli ultimi a mollare. Il Banco di Sardegna sale così in terza posizione in graduatoria a dieci punti a pari merito proprio coi felsinei, Pesaro, Reyer Venezia e Dolomiti Energia Trento. Queste ultime due hanno incrociato le armi al Taliercio. Ad avere la meglio sono stati i bianconeri di Brienza che hanno inflitto ai veneti il terzo ko (71-79) in settimana dopo quello nel back to back europeo col Jl Boung. Le assenze dovute agli effetti del Covid-19 condizionano ancora una volta la prestazione offerta dai reyerini - reduci da due impegni ravvicinati in Eurocup - che si affidano all’esperienza di un solido Bramos (19 punti) spalleggiato da Daye (14). L’Aquila riceve tanto dai suoi americani, in particolare da Gary Browne (doppia doppia da 24 con 10 assist), e riesce a spegnere le ambizioni di successo avversarie.

Milano in vetta imbattuta. Brindisi inarrestabile

In vetta alla classifica resta imbattuta l’Ax Armani Milano che, dopo aver perso in settimana in Eurolega, dilaga a Masnago in uno dei classici della pallacanestro italiana. Ad inchinarsi è l’Openjobmetis Varese per 70-96 nonostante le consuete positive prove offerte da Luis Scola (che si conferma top scorer della lega con altri 23 punti) e Tony Douglas. Zach Leday e Tarczewski i valori in più nella formazione meneghina che pigia il piede sull’acceleratore nella seconda frazione (parziale di 18-35) con l’equilibrio che viene spezzato qui. A rincorrere la corazzata di Messina è l'Happy Casa Brindisi guidata da uno storico vice del trainer catanese ovvero Frank Vitucci. I pugliesi mettono a segno la nona consecutiva e restano in seconda fila. Con 23 punti e 10 rimbalzi Nick Perkins è l’Mvp di una sfida in cui l’HappyCasa si impone per 85-71 contro l’Acqua San Bernardo Cantù che resiste soltanto nei primi venti minuti di gioco aggrappandosi a Kennedy e Woodard. Riscatta il passo falso nel recupero infrasettimanale la De Longhi Treviso che al PalaVerde interrompe il poker vincente della Carpegna Prosciutto Pesaro (91-81). Trevigiani che entrano in zona playoff godendosi un Sokolonski in serata di grazia (23+9 rimbalzi) e l’affidabilità del solito David Logan (18 punti con 6/8 da due). La truppa di Repesa non dà mai l’impressione di poter ribaltare l’incontro accumulando anche la doppia cifra di ritardo. La Vanoli Cremona passa sul campo della Unahotels Reggio Emilia per 56-85 senza particolari difficoltà. I biancorossi di Martino non riescono a bissare il successo di pochi giorni fa contro Treviso resistendo soltanto una frazione contro i lombardi (Daulton 19) che si allontanano dalla penultima piazza attualmente occupata da Roma e Trieste (match rinviato causa Covid-19).

Leggi anche - Sampdoria-Milan 1-2, il Diavolo consolida il primato