14 feb 2022

Napoli, al vaglio la formazione anti Barcellona

Spalletti comincia a studiare l'undici da schierare al Camp Nou, dove mancheranno gli infortunati Lozano, Politano e Lobotka

giusy anna maria d'alessio
Sport
Alex Meret (Ansa)
Alex Meret (Ansa)

Napoli, 14 febbraio 2022 - La reviviscenza del sogno scudetto ha fatto scivolare in secondo piano un appuntamento a dir poco cruciale nell'economia della stagione del Napoli: archiviato un attimo il campionato, all'orizzonte c'è il primo round del doppio confronto con il Barcellona, quello nel quale gli azzurri dovranno dimostrare di avere una rosa profonda e competitiva in ogni sua unità.

Politano e Lobotka, i verdetti degli esami

Al di là dell'importanza della posta in palio, è infatti impensabile che Luciano Spalletti in Europa League voglia e possa confermare in toto il blocco di titolari che da inizio anno sta tirando al massimo per continuare a sperare nel titolo. A giocare dalla parte del turnover ci sono anche le condizioni in cui versano i blaugrana, solo quarti in Liga e reduci dal pareggio trovato all'ultimo respiro nel derby con l'Espanyol. Insomma, i fasti del Barcellona dei giorni d'oro sono lontanissimi al punto che oggi il Napoli, forte anche della gara di ritorno da disputare tra le mura amiche del Maradona, può ragionare mettendoci anche un pizzico di strategia. Tutto ciò al netto dei verdetti degli esami strumentali ai quali sono stati sottoposti Matteo Politano e Stanislav Lobotka dopo i rispettivi infortuni occorsi nella gara con l'Inter: l'esterno ha accusato un'elongazione del muscolo soleo della gamba destra, mentre per al regista è stata riscontrata una lesione di basso grado del bicipite femorale della medesima gamba. Entrambi salteranno la gara del Camp Nou insieme al lungodegente Hirving Lozano, accorciando così le rotazioni di Spalletti che per la difesa dovrà rinunciare ad Axel Tuanzebe, escluso dalla lista Uefa.

Ounas e Meret in rampa di lancio

La scelta del club partenopeo è ricaduta su Faouzi Ghoulam, che almeno potrà far rifiatare a sinistra Mario Rui: al centro il ricambio sarà un Juan Jesus che durante l'assenza di Kalidou Koulibaly ha dimostrato di essere ancora competitivo per ricoprire ruoli di spessore e responsabilità. In rampa di lancio per Barcellona c'è anche Dries Mertens, che potrebbe sostituire Victor Osimhen o giocare insieme in quella sorta di attacco iper offensivo che molti tifosi avrebbero voluto ammirare anche contro l'Inter. A destra, alla luce delle contemporanee assenze di Politano e Lozano, tutto spinge per una chance ad Adam Ounas, chiamato a riscattare la punizione sciupata malamente negli ultimi secondi della sfida contro i nerazzurri. Sfida ammirata come sempre dalla panchina da Alex Meret, che in Europa League avrà la sua occasione per mettersi in mostra. Almeno lì.

Napoli, con l'Inter un pareggio a due facce

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?