Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)

Napoli, 7 agosto 2020 - Il grande giorno è alle porte: sabato 8 agosto il Napoli sarà ospite al Camp Nou per cercare di ribaltare l'1-1 dell'andata che spedirebbe il Barcellona ai quarti di Champions League, un traguardo mai raggiunto dai partenopei. L'impresa non si preannuncia facile, ma Gattuso può contare su un Insigne in più per sperare nella rimonta da sogno.

Le probabili formazioni

Barcellona (4-3-1-2): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Lenglet, J. Alba; De Jong, Rakitic, R. Puig; Messi; Suarez, Griezmann. All.: Setien

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, M. Rui; F. Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Elmas. All.: Gattuso

Orari tv e dove vederla

Barcellona-Napoli (fischio d'inizio alle 21) sarà trasmessa in diretta tv in chiaro da Mediaset su Canale 5. La partita sarà inoltre visibile su Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 252 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

QUI NAPOLI - Alla fine Insigne ce l'ha fatta: il capitano azzurro, come promesso all'indomani del guaio muscolare patito nell'ultima partita di campionato contro la Lazio, ha recuperato in tempo per l'appuntamento più atteso. Tuttavia, le condizioni del numero 24 non sono ancora ottimali, con il dolore che continua a fare capolino alla gamba sinistra nel momento del tiro: non un dettaglio da poco per un giocatore abituato a calciare da ogni distanza. Da qui l'ovvia conclusione: Insigne partirà dalla panchina e il suo posto sarà occupato da Elmas, preferito a Lozano in quella che ha tutta l'aria di essere una bocciatura definitiva. Completeranno il reparto avanzato Mertens e Callejon, che potrebbe vivere la sua ultima partita in azzurro: a centrocampo toccherà al trio Ruiz-Demme-Zielinski, mentre in difesa, a protezione di Ospina, agiranno Manolas e Koulibaly al centro e Di Lorenzo e Mario Rui sulle corsie.

QUI BARCELLONA - Senza l'infortunato Umtiti e gli squalificati Vidal e Busquets e soprattutto con tanti problemi all'interno dello spogliatoio, la lunga marcia di avviciniamento al secondo round contro il Napoli non è stata delle più serene per Setien, che a centrocampo avrà scelte obbligate: dentro De Jong, Rakitic e il giovanissimo Puig. Dietro, davanti a Ter Stegen, spazio a Piqué e Lenglet, assistiti sugli esterni da Semedo e Alba, mentre in attacco le nubi si dipanano grazie al genio di Messi, pronto a rifornire al meglio Griezmann e Suarez.