Ronald Koeman (Ansa)
Ronald Koeman (Ansa)

Barcellona (Spagna), 18 agosto 2020 – Il Barcellona ha rotto gli indugi e, dopo aver dato il benservito a Quique Setien, ha deciso di affidare la panchina blaugrana per le prossime due stagioni a Ronald Koeman che lascerà quindi la guida tecnica della nazionale olandese. Ad anticipare la notizia che dovrebbe essere resa ufficiale nei prossimi giorni. è stato il presidente del club, Josep Bartomeu, che ha parlato attraverso i canali ufficiali del Barça: “Se non ci saranno imprevisti, Koeman nei prossimi giorni diventerà il nostro allenatore e guiderà un nuovo progetto. Lo abbiamo scelto per la sua grande esperienza, la sua filosofia e perché lo conosciamo bene dal momento che è già stato al Barcellona sia da giocatore che da allenatore. Lo avevamo contattato già a gennaio ma allora era per lui impossibile lasciare la panchina dell’Olanda visto anche l’incombente Europeo (poi rinviato per il coronavirus)”.

Bartomeu non ha poi espresso dubbi sul fatto che, nonostante un contratto in scadenza nell’estate 2021, il pilastro principale del Barcellona di Koeman sarà Lionel Messi: “Ha già detto più volte che vuole concludere la carriera al Barcellona. Il nostro nuovo ciclo avrà sempre lui come leader. Ha un contratto fino al prossimo anno ma sa che adesso partirà un nuovo progetto con un nuovo allenatore e che lui sarà il pilastro fondamentale. Non ho dubbi sul fatto che resterà”. Il numero uno del club catalano non ha invece escluso altre partenze anche eccellenti pur senza sbilanciarsi troppo: “Stiamo affrontando una crisi sportiva, non societaria. Alcuni giocatori sicuramente partiranno ma ne arriveranno altri molto motivati”. Porte socchiuse invece per l’approdo in blaugrana di Lautaro Martinez: “Avevamo imbastito alcuni discorsi con l’Inter prima della sospensione delle competizioni ma tutto si è poi interrotto quando i campionati sono ripartiti. Vedremo Koeman cosa penserà a riguardo”.