Il rigore di Cristiano Ronaldo che ha sbloccato il risultato (Ansa)
Il rigore di Cristiano Ronaldo che ha sbloccato il risultato (Ansa)

Barcellona, 8 dicembre 2020 - L'impresa è servita. La Juventus espugna il Camp Nou e scrive una pagina di storia: mai nessuna italiana era riuscita prima dei bianconeri a segnare tre gol nello stadio del Barcellona, dove in Champions League i blaugrana non perdevamo addirittura dal maggio del 2013. Finisce 0-3 con la doppietta di rigore di Cristiano Ronaldo inframezzata dalla splendida rete di McKennie. Un risultato che regala alla squadra di Andrea Pirlo il primo posto nel girone e che può rappresentare una svolta nella stagione. Intanto la Vecchia Signora si gode una notte magica: la notte del Siuuu di CR7, che risuona nel silenzio assoluto dello stadio catalano. 

Uno-due micidiale

Pirlo si presenta al Camp Nou con Buffon, Alex Sandro, McKennie e Ramsey titolari. Estremamente convincente l'approccio alla gara della Vecchia Signora, molto pulita nel palleggio e brava a riconquistare palla velocemente. E proprio da un recupero nasce il lancio lungo di Ramsey per Cuadrado, bravo a servire Ronaldo che punta Araujo, procurandosi il fallo che vale il rigore. CR7 si prende ovviamente la responsabilità e non fallisce, per il vantaggio bianconero al 12' e per il primo gol in carriera in Champions contro Messi. Il Barcellona prova a reagire, ma in difesa Madama tiene e quando si sposta nella metà campo avversaria sono dolori per i catalani. Al 20' è splendida l'azione sull'asse Ramsey-McKennie-Cuadrado, con il colombiano fenomenale nel crossare in mezzo per lo statunitense che in acrobazia non dà scampo a Ter Stegen. 

Il Barca non sfonda

La risposta rabbiosa dei padroni di casa è affidata un minuto dopo al sinistro di Messi, sul quale si distende Buffon. Ogni volta che gli ospiti si affacciano dalle parti dell'area blaugrana danno la sensazione di poter colpire e al 24' Morata di testa manda alto di poco. I ragazzi di Koeman cercano di pigiare il piede sull'acceleratore mettendo pressione alla Juve. Bella la manovra che al 34' porta alla conclusione Messi, che non sorprende Buffon. Largo invece il tiro-cross di Dest, così come fuori misura è il destro di Ramsey. Ben più pericoloso il mancino di Messi proprio al tramonto della prima frazione, ma ancora una volta è reattivo Buffon. 

Tris CR7, primato nel girone

La ripresa si apre subito con il botto: tocco di mano di Lenglet in area, l'arbitro Tobias Stieler non ravvisa, ma viene richiamato al Var. Penalty netto al 52' per i piemontesi e doppietta dagli 11 metri per Ronaldo. Adesso ai blaugrana servono almeno due gol per riprendersi il primato nel girone. I catalani sono all'angolo e al 57' sono pure sfortunati sul colpo di testa di Griezmann che finisce la sua corsa sulla traversa. Sul sinistro al fulmicotone di Messi serve invece la parata di Buffon per tenere la porta inviolata. Il Barca si lancia all'assalto e Braithwaite sfiora l'1-3 con un tiro deviato. La rete la troverebbe Bonucci sugli sviluppi di un angolo, ma per questione di centimetri viene annullata. I minuti passano e le speranze di Messi e compagni si assottigliano sempre di più. L'argentino ci prova in tutti i modi, ma se non è Buffon è la mira a impedirgli di segnare. E così, dopo quattro minuti di recupero, può scattare la festa della Signora, che lancia un chiaro messaggio a tutta Europa.

Barcellona-Juventus 0-3, lil tabellino

BARCELLONA (4-2-3-1): Ter Stegen; Dest, Roland Araujo (37' st Mingueza), Lenglet (10' st Umtiti), Jordi Alba (10' st Junior Firpo); Pjanic, De Jong; Trincao (1' st Braithwaite), Messi, Pedri (21' st Ricard Puig); Griezmann. A disp: Neto, Inaki Pena, Busquets, Alena, Coutinho, Matheus Fernandes, De la Fuente. Allenatore: Koeman.

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Cuadrado (40' st Bernardeschi), Arthur (26' st Bentancur), McKennie, Ramsey (26' st Rabiot); Morata (40' st Dybala), Ronaldo (47' st Chiesa). A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Da Graca, Dragusin, Frabotta, Portanova, Kulusevski. Allenatore: Pirlo.

Arbitro: Stieler (Germania).

Reti: 13' pt rig. e 7' st rig. Ronaldo, 20' pt McKennie.

Note: cielo nuvoloso, terreno in perfette condizioni. Ammoniti: Jordi Alba, Ramsey, Lenglet, Morata, Umtiti, Danilo, Junior Firpo. Angoli: 5-1 per il Barcellona. Recupero: 2'; 4'.