Atletico-Juventus (Lapresse)
Atletico-Juventus (Lapresse)

Madrid, 18 settembre 2019 - Che peccato per la Juventus al Wanda Metropolitano! La Signora gioca un grande secondo tempo, va avanti di due gol con Cuadrado e Matuidi, ma viene rimontata su palla da fermo prima da Savic e poi da Gimenez, autore del 2-2 finale al 90'. E proprio all'ultimo secondo, Cristiano Ronaldo sfiora la rete da paura per quella che sarebbe stata una vittoria meritata in casa dell'Atletico Madrid. I segnali lanciati da Bonucci e compagni sono tuttavia assolutamente incoraggianti: la Champions League comincia con il piede giusto per Madama. 

Atletico Madrid-Juventus, rivivi la diretta

Dinamo-Zagabria-Atalanta 4-0

LA CRONACA

Sarri recupera Pjanic, che parte titolare. Al posto dell'infortunato Douglas Costa viene invece scelto Cuadrado, che vince il ballottaggio con Bernardeschi e Dybala. Per il resto confermato lo stesso undici di Firenze. Dall'altra parte Simeone si affida al 4-4-2 con Diego Costa e Joao Felix in attacco. E' del portoghese classe '99 la prima occasione del match, con il numero 7 biancorosso che in contropiede impegna Szczesny. Sul seguente calcio d'angolo è Gimenez a staccare più in alto di tutti, spedendo tuttavia la sfera sul fondo. Il copione del match è chiaro: possesso palla appannaggio dei campioni d'Italia, mentre i Colchoneros si affidano alle ripartenze. 

La Vecchia Signora tuttavia non riesce a creare particolari palle gol. Da questo punto di vista meglio l'Atletico, anche se pure gli spagnoli non si rendono particolarmente pericolosi. Al 34' ecco il primo squillo dei ragazzi di Sarri con un tiro deviato di Pjanic che non va lontano dal bersaglio grosso. Cresce la Juve sul finale di frazione, che si conclude comunque a reti inviolate. I segnali positivi mostrati dagli ospiti si concretizzano subito in apertura di ripresa: perfetta l'azione in contropiede, avviata dal lancio di Bonucci, proseguita da Higuain e finalizzata dal fantastico sinistro di Cuadrado. Scossi dalla rete subita, i padroni di casa si riversano rabbiosamente in attacco. 

Non si scompone Madama, che gestisce con lucidità la sfuriata madrilena. Al 59' però è clamorosa l'occasione che capita a Gimenez, che da posizione favorevolissima calcia ben oltre sopra la traversa. La Juve continua a giocare a calcio e viene premiata al 64', quando il cross di Alex Sandro, servito da Ronaldo, imbecca la testa di Matuidi, che fa 0-2. Passano cinque giri di lancette e l'Atletico accorcia le distanze - guarda caso - su palla da fermo: la sponda di Gimenez libera al centro Savic e per l'ex Fiorentina non è un problema bucare Szczesny. La squadra di Simeone carica a testa bassa, ma è la Signora a sfiorare il tris con Higuain, sulla cui conclusione è decisivo l'intervento di Oblak. Attento poi Trippier a respingere il tentativo a porta vuota di Matuidi. 

Ancora pericolosa la Juve al 77', con il cross teso di Cuadrado che crea qualche grattacapo a Oblak. Da un portiere all'altro: grande intervento di Szczesny su Vitolo all'80'. Madama soffre e il pareggio dei biancorossi arriva al 90', questa volta sugli sviluppi di un angolo. E' decisivo nuovamente Gimenez, che indirizza la sfera dove Szczesny non può intercettarla. Sembra tutto apparecchiato per il 2-2, ma Ronaldo non ci sta: il portoghese slalomeggia fra gli avversari e conclude verso Oblak, ma il pallone non entra per un niente. Finisce così pari la sfida del Wanda Metropolitano , con un bel po' di rammarico per la Signora, che si porta comunque a Torino un punto e una prova che non può che dare fiducia per il futuro. 

Il tabellino

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Trippier, Savic, Gimenez, Lodi (75' Vitolo); Koke, Saul, Thomas (75' Herrera), Lemar (60' Correa); Joao Felix, Diego Costa. A disp.: Adan, Arias, Llorente, Felipe. All. Simeone.  

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira (69' Bentancur), Pjanic (87' Ramsey), Matuidi; Cuadrado, Higuain (79' Dybala), Ronaldo. A disp.: Bernardeschi, Buffon, Demiral, Rabiot. All. Sarri.  

Arbitro: Makkelie D. (Ola).  

Reti: 48' Cuadrado (J), 65' Matuidi (J), 70' Savic (A), 90' Herrera (A). Note: ammoniti Matuidi (J), Cuadrado (J), Costa (A).