Madrid, 17 maggio 2018 - "Le petite diable", il piccolo diavolo. Così chiamano in patria Antoine Griezmann, migliore in campo della finale di Europa League fra il suo Atletico Madrid e il Marsiglia, sconfitto per 3 a 0 grazie alla doppietta del numero 7 dei Colchoneros. Due reti che sanno di ultimo regalo per il club che lo ha lanciato nel grande calcio. Sì, perché con la maglia degli spagnoli Griezmann è diventato uno dei migliori attaccanti del mondo, tanto da finire nel mirino del Barcellona. Il suo passaggio ai blaugrana pare ormai una formalità: la società catalana, già d'accordo con il calciatore transalpino, pagherà la clausola rescissoria da 100 milioni per strapparlo all'Atletico.

CEREZO CHIUDE AL BARCA - "E' un nostro giocatore e credo che per educazione le cose vadano fatte come si devono, Non negoziamo con nessuno riguardo il suo cartellino", le parole pronunciate prima della finale di Europa League dal presidente dei madrileni, Vinicio Cerezo. Apparentemente una chiusura nei confronti del Barca, ma la realtà è ben diversa. Il futuro di Griezmann è quello di comporre con Suarez e Messi un tridente da sogno. Se ne stanno facendo una ragione in casa Atletico, tanto che Simeone starebbe tentando di convincere Paulo Dybala a sposare la causa dei Colchoneros. Difficile però che il Cholo ci riesca. A prescindere dalla Joya, sarà rivoluzione totale in attacco, visto che anche Fernando Torres saluterà al termine della stagione.