Giovanni Di Lorenzo
Giovanni Di Lorenzo

Napoli, 20 luglio 2021 - Un rinnovo fino al 2026 firmato pochi giorni fa sembrava averlo tolto dal mercato per scacciare sul nascere le tante pretendenti attirate dalle sue ottime performance a Euro 2020: eppure, nonostante le premesse, il futuro di Giovanni Di Lorenzo potrebbe essere lontano da Napoli.

Intrigo Trippier-Manchester

L'intrigo del momento è strettamente legato alla recente finale della rassegna continentale: se il terzino azzurro ha festeggiato, sull'altro fronte Kieran Trippier si è leccato le ferite. Per lui, come per l'intera Inghilterra, la consolazione di una medaglia d'argento tolta in fretta dal collo: alla faccia del fair play tanto paventato dalla terra della Premier League. Il classe '90 in effetti non gioca in patria ma in Spagna, per la precisione alla corte dell'Atletico Madrid, club che in questo momento è impegnato a rispedire al mittente tutte le proposte che stanno arrivando per il proprio laterale basso. Tutte, tranne una: quella irrinunciabile che potrebbe essere recapitata da Manchester, sponda United o City. Gli indizi non mancano, come le indiscrezioni che vedono Trippier attualmente intento a cercare casa proprio nella città del nord-ovest dell'Inghilterra. Certo, prima di qualsiasi velleità di trasferimento, il terzino dovrebbe pensare alle intenzioni dell'Atletico, che sembra poco propenso a cedere il reduce da Euro 2020: proprio come lo è Di Lorenzo, che è stato individuato insieme a Nelson Semedo del Wolverhampton come eventuale nuovo signore della corsia destra.

Malcuit sugli scudi

E la posizione del Napoli al riguardo qual è? La risposta a questo quesito l'ha fornita Aurelio De Laurentiis in una delle sue prime chiacchierate con la stampa dopo i lunghi mesi di silenzio autoimposto: nella sessione di mercato in corso nessuno sarà incedibile. Evidentemente nemmeno un giocatore fresco di rinnovo. Tuttavia, risulta difficile pensare che alla fine il sacrificato di lusso possa essere Di Lorenzo più che altro per una questione di ruolo: di laterali bassi di alta qualità, su entrambe le fasce, in giro ce ne sono pochi e in quella zona del campo il club partenopeo deve già riempire il vuoto lasciato da Elseid Hysaj. A tal proposito a Dimaro agli occhi di Luciano Spalletti sta guadagnando punti Kevin Malcuit: per il francese, reduce dalla pallida esperienza in prestito a Firenze dopo il grave infortunio al ginocchio, si prospetta una permanenza fino a qualche settimana fa quasi insperata. Per lui è pronto il ruolo di vice Di Lorenzo, oggi lontano dalla cessione.

Leggi anche - Napoli, braccio di ferro Koulibaly-De Laurentiis sul mercato