Matteo Pessina dopo il gol (Ansa)
Matteo Pessina dopo il gol (Ansa)

Bergamo, 29 settembre 2021 - L'Atalanta ospita al Gewiss Stadium di Bergamo lo Young Boys per la seconda giornata del Gruppo F di UEFA Champions League. La Dea trova negli svizzeri un avversario ostico, che cade solamente al 68' per un gol di Pessina su assist di Zapata. I bergamaschi strappano così i tre punti e salgono a quota 4 in testa al girone. Lo Young Boys resta secondo a 3, in attesa della sfida tra Manchester United e Villarreal.

Primo tempo


Gasperini schiera i suoi con il 3-4-2-1; Pessina e Malinovskyi agiscono alle spalle di Zapata. Wagner sceglie per gli svizzeri il 4-3-3 con Ngamaleu, Siebatcheu ed Elia nel tridente offensivo. Zapata al 5' scalda i guanti del portiere von Ballmoos con un mancino forte ma centrale, che l'estremo difensore dello Young Boys respinge in qualche modo. L'Atalanta comanda il match, realizza anche un gol grazie ad un'autorete poi annullata dal Var per offside, però rischia tantissimo su un contropiede degli svizzeri al 28'. Elia si invola verso la porta, la difesa bergamasca lo perde e lo lascia entrare in area; l'ala apre troppo il piattone e conclude sul fondo. La Dea fatica a trovare spazi e solo al 44' crea una gigantesca opportunità da gol. Un'azione confusa da corner porta Toloi a mettere sul secondo palo un pallone morbido, sul quale si avventa Pessina che lo sfiora appena con la suola; il portiere è reattivo e salva sulla linea. Il primo tempo si conclude sullo 0-0.

Secondo tempo


L'Atalanta aumenta l'intensità nella ripresa e Zappacosta impegna seriamente al 60' il portiere svizzero, che si supera e compie un miracolo su una conclusione ravvicinata e potente. Il risultato si sblocca solo al minuto 68: Zapata realizza una grande giocata sulla destra, salta netto il diretto avversario e arriva sul fondo, da dove mette un ottimo pallone rasoterra; Pessina taglia sul primo palo, arriva in anticipo sulla difesa e buca von Ballmoos. Nel finale entra in campo anche Muriel che sfiora la rete del k.o, sventata ancora una volta dall'estremo difensore dello Young Boys.

Leggi anche: Atletica, Jacobs: "Record di Bolt? Niente è impossibile"