Luis Muriel
Luis Muriel

Bergamo, 7 dicembre 2019 - L’Atalanta, in rimonta, batte 3-2 l’Hellas Verona e si porta momentaneamente al quinto posto, agganciando il Cagliari a 28. Di Carmine, al 23’, apre le danze prendendo contro tempo la difesa atalantina sugli sviluppi di una rimessa laterale. Da segnalare, però, che gli ospiti battono la rimessa più avanti rispetto al punto d’origine, ma il VAR non interviene. Al 44’ gli uomini di Gasperini rientrano nel match con il super gol di Malinovskyi (sassata dal limite dell’area che s’insacca all’incrocio). Nel secondo tempo, l’Hellas beffa nuovamente la difesa di casa e Di Carmine trova la sua prima doppietta in carriera in Serie A, ma l’Atalanta ha la forza di ribaltarla. Al 64’ Muriel è glaciale dal dischetto (rigore assegnato con l’intervento del VAR) e Djimsiti, al 93’, sfrutta l’ottimo suggerimento di Toloi. Adesso, i Gasperini boys possono pensare alla missione ottavi di Champions League: mercoledì ci sarà il match fondamentale contro lo Shakhtar Donetsk.

Atalanta-Verona 3-2, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Cronaca. Un super gol di Malinovskiy permette all’Atalanta di acciuffare l’1-1 contro l’Hellas Verona. Gli scaligeri avanti con il secondo gol in campionato di Samuele Di Carmine. All’11 i padroni di casa vanno ad un passo dall’1-0: pasticcio della difesa ospite e Muriel, a tu per tu con Silvestri, calcia debolmente. Passano 12 giri d’orologio e gli uomini di Gasperini subiscono lo svantaggio: la difesa orobica si fa sorprendere in occasione di un fallo laterale, e Di Carmine ha tutto il tempo per involarsi verso la porta e bucare l’incolpevole Gollini. Da segnalare, però, che la rimessa laterale è stata battuta nettamente più avanti rispetto al punto d’origine. Il VAR non è intervenuto. I padroni di casa, dopo la doccia fredda, cercano di pervenire al pareggio, ma al 39’ Silvestri è attento sulla conclusione dai 20 metri del “Papu” Gomez. Nel finale, i nerazzurri estraggono il coniglio dal cilindro e pervengono al pareggio: Hateboer serve Malinovskiy, che lascia partire un sinistro imparabile dal limite dell’area (il pallone s’infila all’incrocio).

Nella ripresa l’Hellas Verona si porta sul 2-1 con la doppietta di Di Carmine, ma Muriel, su rigore, e Djimsiti la ribaltano e regalano il 3-2 all’Atalanta. Al 57’ gli ospiti con una ripartenza micidiale fanno malissimo alla difesa di casa: Lazovic pesca in mezzo all’area di rigore Di Carmine, che tutto solo mette la sfera alle spalle di Gollini e trova la sua doppietta personale. Il 2-1 dura lo spazio di 7’ e l’Atalanta con il preciso rigore di Muriel al 64’ consente all’Atalanta il secondo pareggio del match. Da segnalare che il calcio di rigore viene assegnato grazie ad all’ intervento del VAR, che si accorge del fallo di Zaccagni su Castagne non visto da Valeri. La Dea, successivamente, spinge sull’acceleratore, ma Silvestri si oppone per ben quattro volte ai tentativi del “Papu” Gomez. Nel finale l’Atalanta completa la rimonta con Djimsiti: Palomino mette dentro, Toloi, con un tocco sotto, serve il numero 19 che è implacabile e da pochi passi batte Silvestri. Da segnalare che l’Hellas Verona, all’85’, resta in 10 per l’espulsione di Dawidowicz per doppio giallo. Con questi tre punti, la Dea tocca quota 28 e aggancia momentaneamente il Cagliari al quinto posto. Altresì, gli uomini di Juric restano fermi a 18 e collezionano il secondo ko dopo quello con la Roma di settimana scorsa.


Tabellino


Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, Pasalic, Freuler (55’ De Roon), Castagne; Gomez, Ilicic (28’ Malinovskiy); Muriel (77’ Barrow). Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Dawidowicz, Bocchetti (46’ Empereur); Faraoni, Miguel Veloso, Amrabat, Lazovic; Pessina (79’ Verre), Zaccagni; Di Carmine. Allenatore: Ivan Juric.











Arbitro: Sig. Paolo Valeri

Reti: 23’ e 58’ Di Carmine (HV), 44’ Malinovskiy (A), 64’ rig. Muriel (A), 93’ Djimsiti (A). Note. Ammoniti: Hateboer (A); Miguel Veloso, Bocchetti, Zaccagni (HV). Espulsi: Dawidowicz (HV) all’85