Mario Pasalic esulta (Ansa)
Mario Pasalic esulta (Ansa)

Bergamo, 20 novembre 2021 - La sosta non ha fatto male all'Atalanta, che allo Spezia concede solo una breve illusione grazie alla rete firmata all'11' da Nzola, che poi si ripete anche al 91'. I padroni di casa rientrano in gara già al 18' con Pasalic, che al 41' trova anche la sua doppietta personale: nel mezzo il rigore prima fallito e poi, sul secondo tentativo ordinato dall'arbitro Abisso, trasformato da Zapata che incanala la vittoria dei nerazzurri già nel primo tempo, con Muriel e Malinovskyi che nella ripresa arrotondano un bottino che consente alla banda Gasperini di allungare momentaneamente sulle romane rafforzando il proprio quarto posto.

Serie A, calendario - Classifica

Atalanta-Spezia 5-2, rivivi qui la diretta

Primo tempo

L'Atalanta parte subito forte e al 4' manda al tiro Ilicic: il giro c'è, la precisione no. Lo Spezia non ci sta e passa in vantaggio al primo affondo: è l'11' e Musso respinge sulla traversa un gran mancino di Verde salvo poi capitolare sul seguente tap-in di Nzola. I nerazzurri sistemano la situazione al 18' con Pasalic, che di prima spinge in rete una palla lavorata da Zappacosta con un bel numero a destra e fatta filtrare da Zapata. Al 21' il croato diventa rifinitore e serve Maehle, la cui conclusione a effetto non ha fortuna: gli ospiti replicano subito con Maggiore, che a sua volta non riesce a trovare il bersaglio. Al 24' a provarci è Zapata: sulla sua strada si staglia la sagoma di Amian. Il gol del sorpasso non lo trovano neanche Zappacosta al 27' e Koopmeiners al 29' ma l'episodio buono è comunque nell'aria: al 33' Maehle tira e Sala respinge col braccio. Dopo una lunga on field review Abisso concede il rigore: sul primo tentativo Provedel ipnotizza Zapata, che poi si riscatta poco dopo, quando la massima punizione viene fatta ribattere a causa di un eccessivo affollamento nell'area spezzina. Passato lo spavento, l'Atalanta dilaga al 41', quando proprio Zapata sugli sviluppi di una ripartenza vince il duello fisico con Hristov e apparecchia per l'inserimento di Pasalic, che firma la sua doppietta personale. Al 44' le parti si invertono e al tiro ci va il colombiano: stavolta Provedel è attento.

Secondo tempo

Al rientro in campo Pasalic, servito da Ilicic, sfiora l'ennesima rete di giornata: il palo gli nega la tripletta. Il croato è una furia e al 58' solo l'intervento provvidenziale di Hristov evita guai peggiori ai suoi. Al 62' si rivede al tiro Zappacosta: Provedel non si fa sorprendere, imitato sul ribaltamento dal collega Musso, miracoloso con i piedi sulla conclusione di controbalzo di Nzola. L'Atalanta continua a provare ad arrotondare il bottino dalla distanza ma né Djimsiti al 69' né Zapata al 78' hanno fortuna. All'82' è infelice anche la mira di Maggiore, mentre dopo un giro di lancette è eccellente quella del neo entrato Muriel, che riceve da Pasalic, scappa a Hristov e cala il poker. Lo Spezia non si arrende e cerca la pronta reazione con Colley: Musso alza la sfera sopra la traversa. I nerazzurri non sono sazi e all'89' esultano ancora grazie a Malinovskyi, che riceve da Muriel e piega le mani a un non irreprensibile Provedel. Di diverso sapore il gol trovato al 91' da Nzola, che consente solo al numero 18 ospite di trovare la doppietta personale senza tuttavia impedire al suo Spezia una sconfitta pesante contro un'Atalanta che, si sa, ad autunno inoltrato comincia a volare.

Tabellino

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Palomino, Djimsiti; Zappacosta (41'st Scalvini), De Roon, Koopmeiners (15' st Pessina), Maehle; Pasalic (41'st Piccoli); Ilicic (15'st Malinovskyi), Zapata (34'st Muriel). In panchina: Rossi, Sportiello, Freuler, Pezzella, Demiral, Miranchuk. Allenatore: Gasperini.

Spezia (4-2-3-1): Provedel: Amian, Erlic, Hristov, Bastoni; Kovalenko (19'st Colley), Sala (19'st Reca); Verde (6'st Manaj), Maggiore, Gyasi (36'st Podgoreanu); Nzola. In panchina: Zoet, Zovko, Kiwior, Ferrer, Antiste, Salcedo, Nguiamba, Strelec. Allenatore: Motta.

Arbitro: Abisso di Palermo.

Reti: 11'pt Nzola, 18'pt Pasalic, 38'pt rig. Zapata, 41'pt Pasalic, 38'pt Muriel, 44'st Malinovskyi, 46'st Nzola. Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni, spettatori 10.744. Ammoniti: Gyasi, Koopmeiners, Sala, Hristov, Pasalic. Angoli: 0-5. Recupero: 2', 3'.
 

Leggi anche - Serie A, orari tv e probabili formazioni della giornata 13