Esultanza Muriel
Esultanza Muriel

Bergamo, 8 luglio 2020 - Un preciso colpo di testa di Toloi e un super gol di Muriel (tiro dal limite dell’area di rigore) consentono all’Atalanta di avere la meglio della Sampdoria. Con questa vittoria, gli uomini di Gasperini superano momentaneamente l’Inter (+2) e si portano a -2 dal secondo posto della Lazio. Da ricordare, inoltre, che nel prossimo turno la Dea farà visita alla capolista Juventus. Al contrario, la Sampdoria mantiene cinque punti di vantaggio sul terzultimo posto, al momento occupato dai cugini del Genoa.

Cronaca. Atalanta e Sampdoria vanno al riposo sullo 0-0. Le due compagini partono con il freno a mano tirato, ma con il passare dei minuti riescono a creare trame di gioco e azioni degne di nota. Al 2’ ospiti pericolosi con Murru, il suo sinistro termina a lato non di molto. La risposta dei padroni di casa arriva al 19’ con Toloi: il difensore, in proiezione offensiva, sfrutta il suggerimento di Ilicic, ma il suo diagonale è debole e non crea problemi ad Audero. Sessanta secondi e gli uomini di Ranieri, con Linetty, provano a impensierire la retroguardia orobica, il tentativo del centrocampista numero 7 viene deviato e si spegne in angolo. Tre giri d’orologio e Gabbiadini, per gli ospiti, cerca di sorprendere Gollini, la sfera s’impenna e non crea grattacapi al numero 95 atalantino. Al 29’ si fanno vedere i padroni di casa, Audero neutralizza facilmente il tiro di Zapata. Un minuto e Gabbiadini impegna Gollini con un sinistro violentissimo, l’estremo difensore della Dea vola e con la mano di richiamo alza sopra la traversa. Al 38’ l’Atalanta si divora il vantaggio con Zapata: lancio millimetrico del Papu Gomez, aggancio perfetto dell’attaccante colombiano, ma Audero, in uscita disperata, salva tutto. Negli ultimi minuti due sussulti, uno per parte: la Samp ci prova con Depaoli (tiro sull’esterno della rete), mentre il sinistro dai venti metri di Hateboer viene deviato in calcio d’angolo da Audero.

Le reti di Toloi e Muriel consentono all’Atalanta di battere la Sampdoria e portare a casa la sesta vittoria in altrettante partite giocate post ripresa, la nona di fila in generale. La ripresa consegna alle cronache una partita tirata, che gli uomini uomini di Gasperini riescono a sbloccare al 75’: calcio d’angolo perfetto di Malinovskyi e colpo di testa preciso del difensore brasiliano Rafael Toloi. All’85’, poi, la Dea chiude i conti con il super gol di Muriel (destro dal limite dell’area di rigore). Come detto, la Dea conquista la sesta vittoria di fila da quando si è ritornati in campo e nel computo generale sono 9 consecutive. I bergamaschii, grazie a questi tre punti, si portano momentaneamente al terzo posto (+2 sull’Inter) e a -2 dalla Lazio. Inoltre, nel prossimo turno Gomez e compagni faranno visita alla Juventus. Altresì, la Sampdoria resta a +5 sul terzultimo posto: gli uomini di Ranieri, espulso per doppio giallo per proteste, cadono dopo le due vittorie consecutive con Lecce e SPAL.


Tabellino


Atalanta-Sampdoria 2-0 75’ Toloi, 85’ Muriel

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti (52’ De Roon); Hateboer, Freuler, Pasalic (70’ Muriel), Gosens (86’ Castagne); Gomez; Ilicic (69’ Malinovskyi), Zapata (86’ Sutalo). Allenatore: Gian Piero Gasperini

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Murru; Depaoli, Ekdal (83’ Augello), Thorsby, Linetty, Jankto (82’ Ramirez); Gabbiadini (83’ La Gumina). Allenatore: Claudio Ranieri

Ammoniti: Djimsiti (A); Thorsby, Jankto, Bereszynski (S)

Arbitro: Sig. Antonio Giua