Mario Pasalic (Ansa)
Mario Pasalic (Ansa)

Bergamo, 15 febbraio 2020 - E' Palomino l'uomo copertina del successo dell'Atalanta ai danni della Roma: lo stopper argentino prima propizia il gol dell'illusorio vantaggio giallorosso di Dzeko con un disimpegno errato e poi dà il via alla rimonta degli orobici con una spaccata vincente sugli sviluppi di un corner. L'opera è completata dal gran destro a giro di Pasalic, in gol dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo. L'Atalanta blinda così il quarto posto, portando a 6 i punti di vantaggio su una Roma adesso a 3 sconfitte consecutive: adesso sì che la crisi è ufficiale.

Serie A., gli anticipi della 24esima giornata. Risultati e classifica

DISASTRO PALOMINO - La prima occasione è di marca Atalanta: Zapata pesca di tacco Ilicic, che nello spazio trova Gomez, ipnotizzato da Pau Lopez. I ritmi del match non sono altissimi e un'altra emozione arriva solo a ridosso della mezz'ora, quando Gosens orchestra una bella ripartenza dei suoi, culminata nel tentativo al volo di Ilicic che si spegne di poco a lato. I padroni di casa si rendono spesso pericolosi da calcio piazzato: proprio da questo fondamentale al 38' nasce la rovesciata di Toloi che fa quasi gridare al gran gol lo Gewiss Stadium. Nel finale di tempo il grande protagonista è, nel bene e nel male, Palomino: nel bene perché al 43' il numero 6 salva sulla linea la botta a colpo sicuro di Pellegrini, ma in male perché dopo 2' un suo errore in disimpegno lancia Dzeko, che con un bel destro all'angolino castiga Gollini.

PASALIC FLASH - Palomino ha qualcosa da farsi perdonare e il conto è saldato al 50' con una spaccata vincente su torre del compagno di reparto Djimsiti, pescato dal corner calciato da Gomez. La Roma accusa il colpo e pasticcia in area di rigore su una palla vagante preda di De Roon, la cui botta termina non lontana dal palo alla destra di Pau Lopez. Gasperini pesca dalla panchina e, come spesso accade, pesca bene: al 59' Zapata lascia il posto a Pasalic, che neanche il tempo di posizionarsi in area e porta i nerazzurri in vantaggio con un bellissimo destro a giro propiziato da un errore in disimpegno di Pellegrini. Fonseca prova a scuotere i suoi inserendo in sequenza Perez, Veretout e Villar ma grossi pericoli Gollini non ne corre: la Roma incappa così nel terzo ko consecutivo e vede la zona Champions adesso lontana 6 punti e ben protetta da un'Atalanta straripante nel secondo tempo, anche se non proprio con i protagonisti più attesi. I meccanismi della banda Gasperini funzionano al di là degli interpreti: il messaggio da recapitare al Valencia è chiaro.