Papu Gomez (Ansa)
Papu Gomez (Ansa)

Siviglia, 2 aprile 2021 - Il Papu Gomez è tornato a parlare del suo addio all'Atalanta a distanza di pochi mesi dal suo trasferimento in Spagna. Intervistato dai colleghi di El Desmarque, il fantasista argentino ha confessato che mai, nella sua carriera, avrebbe immaginato di dover salutare Bergamo e i suoi tifosi.

Un addio doloroso

"Non avrei mai immaginato di lasciare l'Atalanta. Sono ovviamente dispiaciuto che questo sia invece accaduto". Il Papu Gomez ha commentato così il suo trasferimento dalla Dea, maturato nella finestra di mercato invernale e dovuto ai problemi sorti con il tecnico dei bergamaschi, Gian Piero Gasperini. "Sono cose che la vita ha in serbo per te, situazioni che possono accadere a lavoro e in qualsiasi ambiente - ha proseguito l'argentino. Può capitare di avere divergenze e a me è successo con l'allenatore".

Gomez è ripartito da Siviglia e da un club ambizioso, che gioca ad altissimi livelli: "Ho ricevuto offerte dalla MLS, anche molto importanti, ma volevo ancora competere ad alti livelli e giocare in Europa e in nazionale. Ho fatto il possibile per concretizzare la possibilità di venire a giocare a Siviglia. Non è ancora il momento di andare in America".

Leggi anche: Tennis, Miami: Sinner rimonta Bautista e va in finale